Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo Stazione, spostata la centralina

Il dispositivo di rilevamento delle polveri sottili è stato portato dal piazzale della chiesa al parcheggio delle scuole per continuare a monitorare i livelli di pm10 dopo il crollo del ponte sull'A14

La centralina nella nuova sede a Osimo Stazione
La centralina nella nuova sede a Osimo Stazione

OSIMO – «La centralina è stata posizionata davanti alla scuola elementare, come richiesto. Ora siamo in attesa dei tecnici Astea per gli allacci e l’attivazione della stessa. Aspettiamo fiduciosi, ancora infatti non è in funzione. Per i risultati l’Arpam si riserva di stilare una relazione conclusiva al termine di tutte le rilevazioni». A comunicarlo il comitato per la salute e l’ambiente di Osimo Stazione e Abbadia: la stazione mobile per il rilevamento dati sugli inquinanti ferma da due mesi davanti alla chiesa di Osimo Stazione, è stata spostata nell’area parcheggio in via Fratelli Cairoli per permettere un confronto dei dati in diversi punti della frazione interessata dallo smog, aumentato dopo il crollo del ponte sull’A14 per cui sono arrivate in queste ore notizie rassicuranti sulla sua ricostruzione. Resterà lì fino al 17 dicembre e ciò comporterà l’istituzione del divieto di sosta nei primi tre parcheggi a fianco dei giardini “Chico Mendes”.

Proteste intanto si susseguono in queste ore in centro storico, sia per i bagni pubblici delle logge, guasti con sporcizia ovunque da giorni, sia per i pannelli funerari e pubblicitari di nuova installazione nel quartiere del Borgo a ridosso di via Montello che hanno suscitato disappunto tra i residenti e non solo. Andrebbero a deturpare gravemente uno dei più caratteristici scorci dello storico quartiere e sottrarrebbero la possibilità ai cittadini di utilizzare il muretto come luogo di incontro e socializzazione come avviene da sempre. Per rimuoverli i residenti hanno appena organizzato una raccolta firme e scritto a sindaco e assessore.