Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo Stazione, l’arrivo del nuovo supermercato scatena le polemiche

Non va giù il duplice fatto dell’arrivo di un altro supermercato in zona e il surplus di traffico che si andrà inevitabilmente a creare

Osimo Stazione

OSIMO – Sta per arrivare un supermercato a Osimo, alla Stazione, che dovrebbe essere pronto per la primavera del 2023, previo inizio lavori entro il 2022. Sulla sua “nascita” si sono già scatenate le polemiche degli oppositori politici cui non va giù il duplice fatto dell’arrivo di un altro supermercato in zona e il surplus di traffico che si andrà inevitabilmente a creare. In una delle frazioni tra l’altro che più ha sofferto, e continua a soffrire, le conseguenze della viabilità sovraccarica per la presenza della statale 16 che taglia in due il quartiere.

«Il supermercato ad Osimo Stazione previsto nella vecchia sede della Sisme è uno in più che si aggiunge a quelli esistenti. Per anni la maggioranza ci ha detto che sarebbe sorto all’ex consorzio agrario con grande vantaggio per quanto riguarda anche la creazione di un parcheggio pubblico. Adesso invece i supermercati aumentano di numero, il parcheggio per Osimo Stazione non c’è più e ci sarà un surplus di traffico oltre il già grave esistente – dicono le Liste civiche all’opposizione a puntare il dito contro la maggioranza -. L’accesso al nuovo supermercato poi avverrà solo per chi proviene da Loreto e uscendo bisognerà andare necessariamente verso Ancona. La palla ora passa al Comune che dovrebbe far rispettare la prescrizione che solo i residenti della vecchia via Camerano (che termina alla ferrovia) hanno diritto di svoltare a sinistra provenendo da Osimo o Ancona».

La risposta del sindaco Pugnaloni

Il sindaco Simone Pugnaloni afferma: «Sulla questione traffico e nuovi insediamenti è stato chiesto di fare uno studio che credo a breve sarà consegnato ma è una questione irrilevante. Il supermercato ha scelto quell’ubicazione perché il transito in tale asse viario è importante e quindi il cliente avrà un’opportunità in più di fermarsi a fare la spesa uscendo dal lavoro o andando al mare ad esempio. Non ci sarà un aggravio di traffico, si parla di un 3-5% in più al massimo rispetto a quello esistente. Se i clienti debbano entrare solo venendo dal mare e uscendo potranno andare solo verso Ancona è una prescrizione che deve andare bene al supermercato per poter poi realizzare l’investimento». Durante l’ultimo consiglio comunale intanto era passato l’ordine del giorno delle Liste civiche, emendato dal Pd, in merito alla realizzazione del parcheggio ad Osimo Stazione nell’area dell’ex consorzio agrario. L’odg è servito a focalizzare l’attenzione sulla sicurezza stradale e pedonale della frazione e sulla salvaguardia delle attività lavorative che ci sono lungo la statale 16 prima della realizzazione del nuovo centro commerciale che sorgerà appunto nell’area dell’ex Sisme.