Osimo, lo stadio Diana chiude per l’agibilità scaduta

Dopo il tragico episodio di Corinaldo, la Prefettura ha richiesto a tutti i Comuni della zona di fornire i certificati di agibilità dei locali adibiti a pubblico spettacolo. Da un controllo è stato accertato che lo stadio Diana necessitava di rinnovare la propria certificazione perché giunta a scadenza

Lo stadio Diana dopo i lavori di rifacimento del manto erboso

OSIMO – Le porte restano chiuse allo stadio Diana di Osimo. L’Osimana non potrà disporre del proprio stadio, in questa fase iniziale della stagione. Dopo il tragico episodio di Corinaldo, la Prefettura ha richiesto a tutti i Comuni della zona di fornire i certificati di agibilità dei locali adibiti a pubblico spettacolo.

Da un controllo è stato accertato che lo stadio Diana necessitava di rinnovare la propria certificazione perché giunta a scadenza. «Purtroppo, per ottenere tale rinnovo, sono necessari diversi lavori di ammodernamento che l’Amministrazione ha prontamente provveduto a finanziare e commissionare – spiegano i vertici dell’Osimana calcio -. Soltanto alla fine di tali lavori si potranno ottenere tutte le certificazioni necessarie a termine di legge e l’Osimana e gli osimani potranno disporre di un impianto sicuro, a norma come pochi nella Regione.

Non conosciamo i tempi, ma abbiamo ricevuto rassicurazioni di celerità assoluta. Confidiamo di rientrare nella nostra “casa” quanto prima, nel frattempo il manto erboso è tornato ad essere di primo livello, testato per la partitella in famiglia di sabato scorso. È un intoppo, ma dovuto ad ottime ragioni, dal quale ne usciremo sicuramente migliorati».

Non si gioca quindi a Osimo nel breve periodo e l’Osimana ha dovuto riorganizzare la lista delle prime uscite in questo modo: domani, 14 agosto, contro la Sangiustese in loco ma a porte chiuse, lunedì 19 contro la Civitanovese ad Appignano o Civitanova Marche alle 17.30, mercoledì 21 ad Appignano alle 17.30 contro la Jesina e sabato 24 per la partita con la Vigor Senigallia nel loro stadio alla stessa ora.