Osimo, accese tre nuove telecamere di videosorveglianza

Nuovi “occhi elettronici” sono stati attivati da ieri, 1 maggio, a Osimo, in luoghi strategici per la città. La prossima settimana ne verranno installati di nuovi per aumentare il controllo della periferia

La telecamera al Foro Boario
La telecamera al Foro Boario
La telecamera a Casenuove
La telecamera a Casenuove

OSIMO – Da ieri, mercoledì 1 maggio, Osimo è una città più sicura. Sono state attivate infatti altre telecamere in luoghi strategici: al Palasangria a Casenuove, in piazza Giovanni XXIII (Foro Boario) e all’Aspio. A seguire, la prossima settimana, il Comune procederà all’installazione di altri occhi elettronici davanti alla scuola di Casenuove, a San Paterniano, al centro della frazione, in via Montegalluccio all’incrocio con via Bellafiora e a San Sabino nell’area delle scuole. Un investimento che ammonta a 150mila euro.

Le telecamere sono attive per la videosorveglianza, non per rilevare la velocità dei veicoli e molto altro. Sono di ultima generazione, dotate cioè di sistema ocr capace di rilevare targhe in caso di commissione di reati. Non emettono sanzioni.

Sempre in tema di sicurezza, nel corso degli ultimi anni il Comune ha finanziato 60 nuovi impianti di videosorveglianza a privati e realizzato il vademecum informativo per evitare le ronde. Sono arrivati tre nuovi agenti al comando, struttura che sta per essere adeguata per 40mila euro di investimento. Per quanto riguarda il parco automezzi, il municipio ha speso 20mila euro per un nuovo mezzo equipaggiato per interventi di polizia giudiziaria.