Black Friday Casa del Materasso
Black Friday Casa del Materasso
Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Osimo, sfuma l’indirizzo del Liceo Sportivo al Corridoni Campana

L’iter era iniziato l’anno scorso con la proposta approvata il 27 aprile 2021 dal Collegio docenti del Corridoni Campana, che aveva fatto proprie le numerose richieste pervenute dalle famiglie. In queste ore la doccia fredda

Corridoni Campana
Corridoni Campana

OSIMO – La giunta comunale di Osimo aveva approvato con una delibera l’istanza arrivata dall’Istituto scolastico superiore Corridoni Campana di Osimo per l’attivazione del nuovo indirizzo di studio Liceo Sportivo. L’aveva trasmessa alla Provincia di Ancona, seguendo le procedure previste dalla legge per integrare il Piano regionale della rete scolastica 2023-24. L’iter era iniziato l’anno scorso con la proposta approvata il 27 aprile 2021 dal Collegio docenti del Corridoni Campana che aveva fatto proprie le numerose richieste pervenute dalle famiglie. In queste ore però è arrivata la doccia fredda.

«Altro nulla di fatto per l’amministrazione comunale – afferma il presidente del Consiglio regionale Dino Latini -. E’ stata pubblicata la programmazione della rete scolastica 2023-2024 da parte della Provincia che ha ritenuto di rinviare ai prossimi periodi di programmazione ogni valutazione in merito all’istituzione del Liceo scientifico ad indirizzo Sportivo». La decisione in pratica è stata rinviata, come spiega la delibera provinciale, a quando ci saranno due condizioni: la richiesta specifica di iscrizioni a Osimo e il rispetto delle linee guida nazionali, come spiega il sindaco Simone Pugnaloni, che l’Ufficio scolastico regionale potrebbe prendere in considerazione ormai per il prossimo anno scolastico.

La replica del sindaco Pugnaloni

Il primo cittadino afferma: «E’ la Regione adesso che deve dare l’ok facendo proprie le linee guida nazionali che consentono a scuole che sforano del 20 per cento il limite dei mille iscritti la possibilità di formare nuovi indirizzi. Con la nostra amministrazione abbiamo portato, sempre al Corridoni Campana, due indirizzi, il Liceo Linguistico e l’indirizzo Scienze umane. Tantissime sono state le iscrizioni e ne siamo orgogliosi. Continuiamo a sperare nell’indirizzo Sportivo».

Michela Staffolani, portavoce di Fratelli d’Italia, dice: «Un vero peccato la mancata attivazione dell’indirizzo Sportivo al Corridoni Campana. Sarebbe stato molto attrattivo per tutti gli studenti osimani e dell’area della Valmusone, dove questa offerta formativa non è presente. Un plauso alle famiglie che si sono adoperate per portare avanti la petizione». Il consigliere di Progetto Osimo futura Achille Ginnetti aggiunge: «La possibilità di istituire un Liceo Sportivo a Osimo aveva suscitato l’interesse e le aspettative di molti ragazzi e delle loro famiglie. Per i prossimi due anni almeno non sarà così. Come in altre occasioni il Sindaco di Osimo, che è anche Consigliere Provinciale, dimostra di soffrire di “annuncite”. Fa dichiarazioni dando per scontato un’iniziativa, in questo caso il Liceo Sportivo, senza approfondire bene gli aspetti organizzativi e normativi. L’organizzazione scolastica provinciale si basa su una pianificazione pluriennale che tiene conto di diversi aspetti, tra cui i flussi di iscrizione e la localizzazione delle scuole nel territorio».

Immediata la replica di Pugnaloni: «Essere consigliere provinciale non significa automaticamente ottenere tutto se la legge non permette agli uffici un parere favorevole. Grazie all’impegno della raccolta firme dei genitori e la delibera di Giunta comunale si è potuto aprire un approfondimento. In prima istanza la legge prevedeva un Liceo Sportivo per Provincia, poi le linee guida regionali favorirono nuovi indirizzi negli istituti superiori sotto il numero di mille studenti. Tale indicazione non ha permesso subito di dire sì al Liceo Sportivo, però ha aperto uno spiraglio. Se il Corridoni Campana ha raggiunto ad oggi mille e 143 iscritti è grazie anche all’impegno dell’Amministrazione Pugnaloni ed al consigliere provinciale Pugnaloni che in questi anni ha permesso all’Istituto superiore l’autorizzazione di due nuovi indirizzi».