Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, la scuola “Leopardi” intitola la biblioteca a Martina Campanile

Nella cerimonia i docenti e i compagni della classe 3E della scuola media "Leopardi" hanno ricoradto la bambina venuta a mancare lo scorso dicembre. Per lei anche una mimosa

L'intitolazione della biblioteca a Martina Campanile
L'intitolazione della biblioteca a Martina Campanile

OSIMO – «Nessuno muore finché vive nel cuore di chi resta». Con questa citazione di Foscolo si apriva l’invito per la cerimonia che si è svolta ieri pomeriggio 15 marzo, alla scuola media “Leopardi” di Osimo, la scuola di Martina. I docenti e i compagni della classe 3E hanno proposto di intitolare la biblioteca della scuola alla loro compagna, Martina Campanile, strappata alla vita dal covid l’8 dicembre 2021.

La cerimonia

A tre mesi dalla sua scomparsa tutto l’istituto comprensivo “Fratelli Trillini” ha ricordato la sua cara alunna. Un video ha ripercorso gli anni di Martina nell’istituto, dalla scuola dell’infanzia “Girotondo”, passando per la primaria “Marta Russo” e la secondaria “Leopardi”. Alcune compagne hanno ballato sulle note di “Ovunque sarai” di Irama ed altri si sono esibiti suonando alcuni motivi molto amati da Martina.

La dirigente, Rosanna Catozzo, ha ricordato come fosse naturale voler bene a Martina e ha ringraziato tutte le persone che negli anni le sono state accanto, le insegnanti, le educatrici, i compagni. Alessandra, una docente ha sottolineato l’animo bello di Martina e le strade che lei ci ha insegnato a trovare, anche in questo dolore. Elena, un’educatrice, ha affidato il ricordo ai versi di una dolce poesia. Con la voce rotta dal pianto Claudia e Giulia, sue compagne, hanno presentato un quadro che hanno dipinto in ricordo di Martina e delle cose che amava di più. Infine, Rita, la mamma di Martina, ha voluto ringraziare tutte e tutti per il bene che hanno dimostrato sempre nei confronti dell’amata figlia. Fiori e palloncini colorati hanno addobbato la sala lettura, biblioteca a lei dedicata, il suo ritratto esposto nella parete centrale, la rappresenta intenta e concentrata al computer.

«La parte finale della cerimonia ci ha visti tutti nell’orto didattico del plesso, dove insieme, ragazzi e genitori hanno piantato una mimosa in suo ricordo. Tantissime le emozioni, le lacrime ed i sorrisi con la certezza che Martina sarà sempre nei cuori di chi le ha voluto bene», ha detto la preside. «Sono onorata ed emozionata per tutto quello che ha fatto la scuola per la mia Martina. Nessuno la dimenticherà mai, il suo sorriso ha lasciato un segno vero», ha aggiunto la mamma.

© riproduzione riservata