Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, i ragazzi a scuola con i carabinieri per la “Cultura della legalità”

Anche quest'anno il comandante della Compagnia Carabinieri di Osimo, il maggiore Luigi Ciccarelli, ha incontrato gli studenti nell’ambito del progetto

Il maggiore Luigi Ciccarelli
Il maggiore Luigi Ciccarelli

OSIMO – Il comandante della Compagnia Carabinieri di Osimo, il maggiore Luigi Ciccarelli, anche quest’anno ha incontrato gli studenti nell’ambito del progetto “Cultura della legalità” in modalità online a causa dell’emergenza Covid-19. Sono state diverse le videoconferenze con gli istituti di istruzione superiore, il “Corridoni-Campana” di Osimo, l’”Einstein-Nebbia” di Loreto e il “Laeng-Meucci” di Castelfidardo, oltre agli istituti comprensivi “Beltrami” di Filottrano, “Matteo Ricci” di Polverigi e “Caio Giulio Cesare” di Osimo, con il coinvolgimento di circa 800 studenti. Sono stati sempre presenti i dirigenti dei citati istituti scolastici e i docenti.

L’obiettivo del progetto
Obiettivo primario è stato coinvolgere i ragazzi in un progetto che si propone di rafforzarne il senso di appartenenza al contesto sociale e di svilupparne, attraverso la necessaria osservanza delle regole comuni, il senso di responsabilità.

I temi affrontati
Tra i temi affrontati il bullismo e cyberbullismo connesso all’utilizzo illecito di internet e la pericolosità di contatti con utenti sconosciuti, il diritto alla privacy, il Garante per il trattamento dei dati personali e le tutele in favore delle vittime, effetti delle sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcool, educazione-sicurezza stradale. Infine, con i carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale, sono stati illustrati i reati in danno dei beni culturali e siti archeologici. L’Ufficiale, ricorrendo alla pregressa esperienza maturata e ad esempi concreti, ha sottolineato l’importanza della proficua sinergia tra il mondo della scuola e l’istituzione, per favorire soprattutto la prevenzione dei reati.