Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, procede il progetto di riqualificazione del Muzio Gallo

I primi due impegni verso la prossima riunione sono coinvolgere subito Inrca ed Asur e valutare di unire alla cura dell'anziano un progetto sulla disabilità intellettiva

Il sindaco Pugnaloni ai cancelli del Muzio
Il sindaco Pugnaloni ai cancelli del Muzio

OSIMO – Il primo incontro con i tre presidenti delle case di riposo organizzato dal sindaco Simone Pugnaloni in Comune a Osimo per parlare della rinascita dell’ex ospedale Muzio Gallo è stato costruttivo venerdì (11 febbraio). «I presidenti Fabio Cecconi per il Grimani Buttari, Laura Cionco per il Bambozzi e Iacopo Bellaspiga per la Recanatesi concordano sul percorso di unità di intenti verso la nascita di un unico sodalizio con personalità giuridica autonoma che possa ridonare vita al Muzio Gallo – ha spiegato il primo cittadino -. I primi due impegni verso la prossima riunione sono coinvolgere subito Inrca ed Asur e valutare di unire alla cura dell’anziano un progetto sulla disabilità intellettiva, un centro per il disagio senza vincoli di età e di assistenza dedicata relativa a tutte quelle attività che possono essere accreditate al servizio Salute della Regione Marche. L’Amministrazione comunale, planimetria alla mano, incomincerà ad elaborare uno studio di fattibilità sulla struttura».

Per quanto riguarda i fondi, il sindaco ha ribadito: «L’Europa attraverso il Recovery fund tra i filoni principali investe anche sull’edilizia socio sanitaria, le rette della futura casa di riposo potrebbero essere garanzia per un finanziamento bancario per l’opera, e gli investitori privati potrebbero immettere liquidità nel progetto per la sola costruzione delle strutture ed avere un reddito dall’affitto a chi poi nell’immobile gestirà la casa di riposo. Oggi ci sono tutti i presupposti per partire».