Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Premio città di Osimo, tante personalità a teatro

Si terrà domani sera alla Nuova fenice l'evento, condotto dalla nota presentatrice Stefania Orlando con Maurizio Socci. Fra i premiati la Lega del filo d’oro, realtà locale apprezzata a livello internazionale, e la neo direttrice di Rai Uno, Teresa De Santis

La platea del teatro "La nuova Fenice"
La platea del teatro "La nuova Fenice"

OSIMO – Musica, premi, canzoni e tanta bellezza è la ricetta del progetto che sarà proposto prima di Natale dal Comune di Osimo nel suo teatro. Si terrà domani, giovedì 20 dicembre, alle 20.45 alla “Nuova fenice” il primo “Premio città di Osimo” condotto dalla nota presentatrice Stefania Orlando con Maurizio Socci. Fra i premiati la Lega del filo d’oro, realtà locale apprezzata a livello internazionale, e la neo direttrice di Rai Uno, Teresa De Santis, prima donna ad assumere la direzione della rete ammiraglia Rai. «Una visita istituzionale per l’occasione che impreziosisce la città», afferma il sindaco Simone Pugnaloni.

Nell’arco della serata saranno omaggiate le eccellenze marchigiane e non solo che si sono distinte nella valorizzazione del territorio. Tra i protagonisti che si alterneranno sul palco brilleranno stelle della musica e dello spettacolo di origine marchigiana come gli Operapop, Francesca Carli ed Enrico Giovagnoli, due giovani ma affermatissimi cantanti reduci da numerose tournée di successo anche in ambito internazionale. Sarà poi il carismatico Riccardo Foresi, con la sua “That’s amore swing orchestra”, a riempire di energia il teatro. Altra stella a illuminare la serata sarà la ballerina e attrice di origini jesine, Alice Bellagamba, che si esibirà con la sua compagnia di danza “Balletto delle Marche” e gli allievi della sua scuola.

Non mancherà uno spazio in cui premiare il talento di alcune imprese e personaggi di grande spessore, realtà che nonostante le difficoltà riescono lo stesso a far brillare la propria storia imprenditoriale. La commissione per l’assegnazione dei premi è presieduta dall’amministratore delegato del Gruppo Astea Fabio Marchetti: «Abbiamo cercato di dare un senso a questo progetto e la scelta è caduta sul Filo d’oro per il forte legame con il territorio, fra l’altro il 20 dicembre ricorre l’anniversario della costituzione della onlus osimana, l’atto fu sottoscritto il 20 dicembre 1964».

«Il Premio punta a uscire dai confini regionali – aggiunge l’organizzatore Vladimiro Riga –. Sarà una serata coinvolgente, a ingresso gratuito, in un teatro bellissimo e prestigioso. Un ringraziamento al Gruppo Astea per la sensibilità dimostrata».