Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, premiati i talenti della “Nuova coppa pianisti”

Il maestro Gianluca Luisi anche quest’anno alla direzione artistica del festival che ha trovato posto nel meraviglioso scenario del teatro La nuova fenice

Un momento della premiazione della Nuova coppa pianisti 2022
Un momento della premiazione della Nuova coppa pianisti 2022

OSIMO – Con il patrocinio del Comune di Osimo e il supporto economico della Regione Marche, si è conclusa la “Nuova coppa pianisti”, il più antico concorso a categorie del Paese, nato per offrire opportunità di vetrina e di crescita ai giovani pianisti più meritevoli italiani e stranieri che studiano in conservatori di Italia o accademie private italiane che si riuniscono una volta all’anno a Osimo, seppur, anche per questa edizione, restando a distanza. Scopo della manifestazione è proprio aiutare i giovani talenti con premi in denaro, borse di studio, concerti ed attività di promozione e di incoraggiare lo studio del pianoforte e della musica. Il maestro Gianluca Luisi anche quest’anno alla direzione artistica del festival che ha trovato posto nel meraviglioso scenario del teatro La nuova fenice. Tanti i talenti da tutto il mondo che hanno preso parte al ritorno in presenza del festival, per due anni online per la pandemia.

I premiati

Primo premio è andato a Jia Peng Wang, secondo ad Alessandro Villalva e terzo a Danylo Saienko. Premi speciali e per i finalisti (200 euro): miglior esecuzione “Bach preludio e fuga” ad Anna Iwahashi, Un pezzo scritto dopo 1975 a Yuya Tonouchi, premio finalista a Takeshi Shimozato, Anfisa Bobylova e Jiaming Li. Menzione speciale per il più giovane finalista a Fulvio Nicolosi.

L’appuntamento

Il pianoforte nella capitale dell’Impero sarà il protagonista del concerto “Vienna Classica”, che propone musiche di Beethoven, Haydn e Mendelssohn. Venerdì 19 agosto, alle ore 21.15, nell’ambito degli “Incontri musicali al chiostro”, l’Accademia d’arte lirica, in collaborazione con Maecenates, porta la giovane pianista Emma Pestugia che ritorna ad Osimo, dove aveva ottenuto un premio speciale alla nona edizione della Nuova Coppa pianisti. Finalista all’ottavo concorso Ypn – Young pianist of the North, e primo premio al Grand Prize international music competition a Vienna, l’artista propone due gruppi di variazioni – l’Andante con variazioni in fa minore di Haydn e le Variations Serieuses op. 54 di Mendelssohn – che incorniciano una delle ultime sonate di Beethoven – l’op.110 n.31 in la bemolle maggiore.