Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, più sicurezza investendo sulle telecamere

Il Comune “premia” i privati che vogliono investire in sicurezza attraverso un bando per erogare contributi. In arrivo anche la videosorveglianza alla Stazione

videocamere di sorveglianza
Videocamere di sorveglianza

OSIMO – Il Comune di Osimo “premia” i privati che vogliono investire in sicurezza. E’ pubblico il bando per l’erogazione di contributi per l’installazione di strumentazioni tecniche e impianti di videosorveglianza e controllo. Il contributo viene calcolato nella misura massima di 250 euro sul valore delle spese ammissibili sostenute per l’installazione degli impianti nell’arco temporale che va dal primo settembre dell’anno scorso alla data di scadenza del bando, il 15 ottobre. L’amministrazione comunale provvederà alla liquidazione del contributo entro il 15 dicembre. Si tratta di una misura che l’amministrazione comunale ha adottato anche negli anni scorsi per garantire condizioni di maggiore sicurezza sia per i privati cittadini che per le imprese commerciali e artigianali con sede e/o unità operativa nel territorio comunale.

Durante l’ultimo consiglio di quartiere a Osimo Stazione, il primo in realtà dopo l’insediamento del nuovo a fine luglio, le richieste dei residenti sono state chiare: serve più sicurezza nella frazione. Contro furti e atti vandalici è stata chiesta l’implementazione delle telecamere di sorveglianza da posizionare, secondo i cittadini, nella zona della chiesa, nel piazzale della palestra e nella stazione ferroviaria. L’assessore alla Polizia Federica Gatto ha puntualizzato: «Attualmente stiamo predisponendo un piano di implementazione della videosorveglianza per tutta la città e andranno valutate le necessità e le criticità di ogni frazione. Si interverrà anche su Osimo Stazione. Due anni fa comunque, nel piazzale della palestra, era già stata installata una telecamera proprio a seguito di alcuni atti vandalici segnalati». Nella prossima manovra di bilancio, che sarà a novembre, saranno stanziate anche nuove risorse per l’acquisto di due mezzi destinati alla Polizia locale che così potranno potenziare i pattugliamenti.