Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, è arrivata la pista di pattinaggio sul ghiaccio

Domani mattina, 24 novembre, seguirà conferenza stampa per la presentazione del calendario con tutti gli eventi natalizi: la pista più grande del centro Italia comincia a prendere a forma, e in arrivo anche l'albero da Cortina

La pista di ghiaccio in fase di montaggio
La pista di ghiaccio in fase di montaggio

OSIMO – «La pista di ghiaccio più grande del centro Italia comincia a prendere a forma in pieno centro a Osimo. Domani mattina, 24 novembre, seguirà conferenza stampa per la presentazione del calendario con tutti gli eventi natalizi».

Osimo quest’anno passerà un Natale sul ghiaccio, conferma il sindaco Simone Pugnaloni. È in fase di montaggio stamattina, 23 novembre, la pista più grande del centro Italia, 600 metri quadrati di meraviglia. Osimani e non potranno pattinare attorno alla fontana di piazza Boccolino che sarà vestita a festa per l’occasione. L’albero è stato scelto dal sindaco a Cortina, alto 16 metri, arriverà a giorni e sarà accesso assieme alla pista sabato 1 dicembre. Confermato il mercato straordinario di Natale in programma il 9, 16 e 23 dicembre e il cronoprogramma per i lavori in tre stralci per rifare il selciato e i sottoservizi dentro le mura che inizieranno il 14 gennaio, come da richiesta degli stessi commercianti di posticiparli alla fine delle festività per non incorrere in disagi.

Il primo cittadino pensa a tutto tondo a rilanciare il centro con qualcosa di stabile ed è stato proprio lui a confermare un grande progetto ancora allo stato embrionale che sta portando avanti. «Sto sondando il terreno e ho preso contatti con grandi magazzini che nelle Marche non sono presenti e che so che investono nella rivalutazione dei centri storici, in particolare palazzi a più piani. Potrebbe essere un’idea portarne uno in centro, in uno dei meravigliosi palazzi che abbiamo come Campanelli o Fattorini ma anche palazzo Baldeschi», ha detto. Grandi magazzini come il marchio “La rinascente” ad esempio, tra i tanti che non sono presenti nella Regione.