Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, il Panathlon compie trent’anni: grande festa dopo la civica benemerenza

Conviviale alla presenza del consigliere internazionale Luigi Innocenzi che fu socio fondatore, presidente del club e governatore Area 5 Marche-Emilia Romagna prima di assumere la carica più importante proprio a Osimo

Da sinistra: il presidente del Coni Marche Fabio Luna, la presidente del club Valentina Iobbi e la campionessa Angelica Ghergo
Da sinistra: il presidente del Coni Marche Fabio Luna, la presidente del club Valentina Iobbi e la campionessa Angelica Ghergo

OSIMO – E’ stato un anniversario che riunisce i vertiti internazionali, nazionali e tutti i presidenti dei club marchigiani quello del Panathlon Club di Osimo che compie 30 anni, 1991-2021. Venerdì 24 settembre ha avuto luogo una conviviale dapprima alle grotte del Cantinone e poi a cena all’Osteria Moderna alla presenza del consigliere internazionale osimano del Panathlon Luigi Innocenzi che fu socio fondatore, presidente del club e governatore Area 5 Marche-Emilia Romagna prima di assumere la carica più importante proprio a Osimo, dove si è tenuta l’assemblea elettiva del Panathlon internazionale nell’ottobre scorso.

Il sindaco Simone Pugnaloni alla cerimonia

Il sindaco Simone Pugnaloni ha ricordato lo spirito e i valori che guidano il Panathlon improntati al fair play dentro e fuori dal campo: «Ad Osimo ospiti del club, in questi trent’anni, ci sono stati campioni dello sport, campioni nella vita, testimoni del rispetto delle regole e dell’importanza dello sport quale veicolo di educazione allo sviluppo di buone relazioni sociali e benessere fisico nella pratica quotidiana ad ogni livello. Il Club di Osimo ha dimostrato egregiamente di esserci e di voler continuare ad esserci anche introducendo un’ottima classe dirigente che di anno in anno è accresciuta nei numeri e nelle iniziative». Ospiti d’eccezione per celebrare la festa il presidente del Coni Marche Fabio Luna e la campionessa di atletica osimana Angelica Ghergo che ha portato con sé le due medaglie di bronzo conquistate agli Europei di Tallin e poi ai mondiali Under20 di Nairobi. Un ringraziamento speciale è andato alla presidente del club Valentina Iobbi per l’organizzazione della serata, per il lavoro che sta svolgendo e per il proseguo di vita del Club. «L’Amministrazione comunale non farà mancare mai il suo supporto perché crede che lo sport, l’etica siano principi unici e inderogabili da seguire e da testimoniare ogni giorno nella vita quotidiana. La civica benemerenza al club per il suo 30esimo la scorsa settimana è un prezioso riconoscimento che il Comune ha concesso per stimolare la città a seguire le attività del club».