Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, omaggio a Rossini al Campana

In occasione del 150esimo dalla morte di Gioacchino Rossini, l’istituto Campana per l’istruzione permanente rende omaggio al compositore dedicandogli il secondo appuntamento della rassegna "Incontri musicali d'estate"

L'orchestra sinfonica Rossini
L'orchestra sinfonica Rossini

OSIMO – Prosegue al Campana di Osimo la rassegna “Incontri musicali d’estate” con lo Stabat Mater di Rossini eseguito dall’Orchestra sinfonica Rossini. In occasione del 150esimo dalla morte di Gioacchino Rossini, l’istituto Campana per l’istruzione permanente rende omaggio al compositore dedicando il secondo appuntamento della rassegna, che avrà luogo domani, giovedì 19 luglio, alle 21.30 nel cortile di palazzo Campana, allo “Stabat Mater” eseguito dall’Orchestra diretta da Noris Borgogelli.

Si tratta di una vera chicca e una rara occasione per ascoltare l’originale e pregevole versione per soli strumenti a fiato dello “Stabat Mater” trascritto nel 1842 da Giovanni Andrè. Celebre virtuoso di fagotto e accademico filarmonico di Ferrara, Andrè rimase folgorato da questo capolavoro, come i tanti che in varie città d’Europa ascolteranno poi la nuova composizione di Rossini emersa dal lungo silenzio che dal 1829 lo teneva, con stupore e incredulità di tutto il mondo musicale, lontano dalle scene teatrali. La singolare orchestrazione e l’attenta distribuzione ai vari strumenti delle frasi solistiche e del loro accompagnamento mettono in risalto un’aderenza rispettosa all’originale che fa dimenticare l’assenza dei solisti e del coro. Il lavoro fu sicuramente eseguito più volte e in una di queste fu presente anche Rossini che non nascose il suo entusiasmo. Oggi Osimo condivide la sua soddisfazione e gli apprezzamenti che la nuova ed elegante veste dello “Stabat” suscitò in coloro che applaudirono l’opera somma del pesarese e l’amorevole riduzione di Giovanni Andrè. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.