Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, ancora nessuna data per la riapertura della piscina: è polemica

Dopo l’annullamento del primo bando per le disposizioni anti Covid e l’indizione di una nuova gara, ad aggiudicarsi la gestione della piscina comunale è stato il Team Marche di Jesi. Progetto Osimo futura e le Liste civiche polemizzano

OSIMO – Dopo l’annullamento del primo bando per le disposizioni anti Covid e l’indizione di una nuova gara, ad aggiudicarsi la gestione della piscina comunale è stato il Team Marche di Jesi. A oggi non si conosce ancora la data della riapertura della struttura.

«A settembre inoltrato manca ancora una data certa per la riapertura della piscina comunale di Osimo e a pochi giorni dalla ripresa delle attività, il futuro degli istruttori che lavoravano nell’impianto natatorio della Vescovara con il vecchio gestore, il Team Osimo Nuoto, è un’incognita – dice il consigliere Achille Ginnetti del gruppo “Progetto Osimo Futura” -. Tra i compiti principali del gestore c’è quello di favorire l’uso della struttura da parte delle società sportive osimane e di riservargli spazi d’acqua per l’attività agonistica. Inoltre, non si comprende perché la Team Marche avrebbe tentato di proporre un accordo agli istruttori della Team Osimo Nuoto, precedente gestore della piscina, invece di prendere contatti con la società stessa ed integrare così il suo organico. Vogliamo chiarezza su questa vicenda e capire che cosa sta realmente succedendo. Il nuovo gestore non ha vinto il bando per trasferire nella piscina osimana l’attività agonistica che svolge a Jesi. Ad Osimo esiste un’importante società con una esperienza ultradecennale nel nuoto agonistico, che ha riscosso numerosi successi e coinvolto centinaia di atleti locali: la Team Osimo Nuoto. L’Amministrazione comunale deve conservare e valorizzare questo patrimonio. Deve cercare di mediare tra le due parti affinché il nuovo gestore trovi un accordo di collaborazione con la Team Osimo Nuoto invece di cercare di sottrarle “pezzi”. Ci auguriamo che la situazione venga risolta al più presto per permettere alle famiglie di iscrivere i propri figli alle attività della piscina, ai cittadini e alle persone con disabilità di poterla frequentare contando su una struttura efficiente e un organico adeguato».

«Secondo il programma dell’amministrazione e le rassicurazioni del Sindaco tale riapertura è prevista verso la metà di settembre – aggiunge l’altro gruppo consiliare di minoranza, le Liste civiche -. Ci auguriamo che questo avvenga realmente, in modo da restituire a tutti i fruitori abituali dell’impianto e agli osimani, una struttura che per troppo tempo è rimasta chiusa, sia pur con tutte le attenuanti del caso».