Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, nasce l’associazione “Obiettivo prossima Stazione”

Tanti gli obiettivi che si pone il gruppo per riqualificare la frazione, dalla creazione di nuovi spazi per la socializzazione a una maggiore mobilità sostenibile. A spiegarlo il consigliere capogruppo di maggioranza Giorgio Campanari

La stazione di Osimo
La stazione di Osimo

OSIMO – È nata a Osimo l’associazione “Obiettivo prossima Stazione”. «Dieci anni fa dei ragazzi lungimiranti della frazione fondarono un’associazione culturale dal nome “Prossima Stazione”. Parlavano già allora di smog, traffico, della rotatoria, di più verde e meno cemento, di rischio quartiere dormitorio e bisogno di rivitalizzare la frazione – spiega il consigliere capogruppo di maggioranza Giorgio Campanari -. Per alcuni anni organizzarono eventi molto partecipati e apprezzati ma in breve tempo hanno dovuto chiudere nell’indifferenza, soprattutto, dell’istituzione comunale.

Giorgio Campanari
Giorgio Campanari

Quei ragazzi avevano un sogno, una visione di futuro ancora valida e dalla quale si deve partire. Sono orgoglioso di averne fatto parte e penso che nel nome sia ancora ben identificabile quel sogno. Non servono polemiche, serve lavorare e ottenere risultati, mettere in campo una serie di iniziative che erano alla base del sogno di “Prossima Stazione”». Eccone alcune:
Osimo Stazione green e il diritto di respirare aria pulita:
– nascerà a ottobre, per questioni tecniche di piantumazione, il polmone verde di duemila e 630 alberi che andranno ad assorbire la Co2 presente nell’aria: si calcola che in cinque anni saranno assorbite 49mila e 960 tonnellate di Co2 e in 12 anni 119mila e 903;

– in collaborazione con “Italia Nostra”, in ogni aula delle scuole di Osimo Stazione saranno installati pannelli anti smog, impiegati come materiale didattico, che ridurranno la contaminazione batterica e il rischio di esposizione dei bambini all’inquinamento indoor (biossido e monossido di carbonio, diossido di azoto e di zolfo, composti organici volatili, formaldeide, benzene, idrocarburi policiclici aromatici, ozono, particelle sottili, fumo di tabacco). Un importante progetto europeo di sviluppo, testato dalla fondazione centro “San Raffaele” e dal gruppo ospedaliero San Donato foundation”, che aiuterà a mantenere un ambiente più salubre e conforme all’adempimento delle attività scolastiche.

Viabilità, sicurezza stradale e diminuzione del traffico pesante:

– realizzazione della rotatoria, al posto dell’attuale incrocio semaforico, per veicolare in maniera più agevole e fluida il traffico e per deviare i mezzi pesanti sulla Cameranense;

– previste importanti iniziative per mettere definitivamente in sicurezza gli attraversamenti pedonali sulla statale, iniziative che vanno oltre il semplice rifacimento delle strisce;

– una maggiore presenza della Polizia locale per prevenire l’inciviltà alla guida di alcuni automobilisti e l’alta velocità.

Riqualificazione urbana e creazione di nuovi spazi per la socializzazione:

– attraverso un adeguato coinvolgimento della popolazione, studiare un progetto di riqualificazione urbana della zona scuole-palestra comunale;

– aprire un dialogo con le Ferrovie dello Stato per una riorganizzazione della stazione ferroviaria, renderla un polo di attrazione e di servizi per il territorio. Priorità a spazi per sicurezza, cultura e una sede fissa del Consiglio di quartiere.

Mobilità sostenibile:

– realizzazione del progetto biciclovia del Conero dopo la recente approvazione della Regione Marche. Il progetto prevede il completamento della pista ciclabile di via Agnelli e passando per i Comuni di Camerano e Castelfidardo si arriverà fino al mare;

– rendere fruibile a piedi il parco urbano per arrivare comodamente dalla zona alta di Osimo Stazione a quella delle scuole.

Rivitalizzazione attraverso iniziative che coinvolgano i cittadini:

– sostegno e aiuto a tutti quei cittadini che proporranno iniziative ed eventi per rivitalizzare la frazione.

Canale social diretto con l’Amministrazione comunale per segnalazioni e informazioni:

– apre su Facebook Comunichiamo Osimo Stazione – Abbadia, una pagina per avere informazioni, segnalare problematiche che verranno quanto prima risolte e proporre idee collaborative.