Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, un musical di successo per l’associazione “A piene mani”

"Step on Broadway" degli artisti della compagnia Step di Ancona è stato un tributo all'associazione che ogni giorno si occupa di ragazzi diversamente abili o con difficoltà socio-affettive a Osimo

Step on Broadway
Step on Broadway

OSIMO – “Step on Broadway” è il titolo del grande spettacolo musicale a sostegno dell’associazione “A piene mani” di Osimo. Al teatro “La Nuova Fenice” gli artisti della compagnia Step di Ancona hanno cantato, ballato, recitato ed interpretato i musical e le canzoni più conosciute del fantastico mondo di Broadway.

I bravissimi artisti, tra cui l’osimano Alessandro Marrocchi (responsabile della direzione del teatro comunale) hanno, con la loro carica di energia, coinvolto e fatto divertire il pubblico facendo rivivere la magia dei grandi musical, da “Chicago” a “Grease”, da “Mamma mia” a “La bella e la bestia” e tanti altri ancora. Il musical tribute è stato però anche e soprattutto appunto un evento di beneficenza.

«L’impegno della compagnia e scopo della serata è stato far conoscere la realtà di una associazione benefica della nostra città: l’associazione “A piene mani”, associazione di volontariato nata in Osimo per dare sostegno ai ragazzi diversamente abili aiutandoli nell’inserimento lavorativo e supportare con attività ricreative e di animazione le loro famiglie», ha detto il vicesindaco e assessore ai Servizi sociali Paola Andreoni che ha presenziato all’evento. Attività e progetti che hanno bisogno, come ricordato dalla responsabile dei volontari Emanuela Chitarroni, del coinvolgimento e della vicinanza di tutti gli osimani. «Anche l’Amministrazione comunale con la mia presenza, quella del sindaco Simone Pugnaloni e dell’assessore alla Cultura Mauro Pellegrini non ha fatto mancare il sostegno, a nome di tutta la comunità cittadina, alla bella iniziativa di beneficenza».

L’associazione “A piene mani”

L’attività principale dell’associazione è il “Buon pomeriggio”, un’attività ricreativa di animazione rivolta a ragazzi diversamente abili o con difficoltà socio-affettive, finalizzata alla costruzione di rapporti di tipo amichevole con loro coetanei. Ogni giorno è prevista un’attività specifica diversificata a seconda delle capacità dei ragazzi.

Accanto alle quotidiane attività sono previsti momenti straordinari, quali cene, uscite giornaliere, weekend di vacanza e partecipazione a particolari eventi come film, concerti ecc. «Tale progetto ha trovato un significativo riscontro tra le famiglie, per le quali rappresenta un valido sostegno e tra gli stessi utenti riducendo la loro condizione di marginalità – raccontano dall’associazione, non nascondendo le difficoltà che hanno riscontrato per il Covid -. L’attività offre un’occasione per maturare nei volontari un atteggiamento solidale verso chi viene emarginato e partecipare attivamente alla vita sociale della città. Il progetto di animazione si regge esclusivamente sui volontari che svolgono il loro servizio un giorno a settimana. Accanto a tali figure si affiancano giovani volontari alla prima esperienza di servizio contattati da istituti di scuola superiore, gruppi parrocchiali, centri di aggregazione giovanili della zona. Oggi raccogliamo fondi per l’acquisto di un nuovo pulmino che ci permetterà di svolgere appieno le attività ricreative e per il supporto alle famiglie».