Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, il Movimento 5 stelle dona 30mila euro a due scuole osimane

Fra le 28 scuole marchigiane destinatarie dei fondi l’istituto “Laeng-Meucci” di Osimo si è classificato al primo posto e al quarto l'istituto comprensivo "Fratelli Trillini"

OSIMO – “Facciamo Ecoscuola” è un’iniziativa promossa dal Movimento 5 stelle il cui obiettivo è sostenere gli istituti scolastici in piccole spese utili a migliorare sia le strutture scolastiche che la loro didattica, con un focus specifico sulla sostenibilità ambientale, la sicurezza degli edifici e l’eliminazione delle barriere architettoniche. I fondi donati alle scuole derivano dal taglio volontario delle indennità dei portavoce del Movimento 5 stelle, fondi restituiti da parlamentari e consiglieri regionali. Fra le 28 scuole marchigiane l’istituto “Laeng-Meucci” di Osimo si è classificato al primo posto in tutte le Marche, con 106 voti, e riceverà un fondo di 20mila euro. Il Progetto presentato dall’Istituto è intitolato “Sicurezza e riqualificazione – riprendiamo i nostri spazi!” ed è rivolto alla “rigenerazione degli spazi scolastici” (utilizzo per iniziative culturali, sociali e aperte alla comunità, piantumazione, realizzazione di orti scolastici) consistenti in un campetto dismesso ed un’area verde inutilizzata, e alla “riduzione dell’impronta ecologica” per “l’efficientamento energetico e fonti rinnovabili (installazione d’impianti fotovoltaici, installazione d’impianti di compostaggio, riduzione del consumo e/o recupero dell’acqua)”.

L’istituto comprensivo “Fratelli Trillini” di Osimo è arrivato al quarto posto nelle Marche e si aggiudica un fondo da diecimila euro. L’istituto ha presentato un progetto intitolato “Aula 3.R: Recupero, Riciclo, Riutilizzo” e la vision del progetto è riqualificare gli spazi scolastici riducendo l’impatto ambientale attraverso scelte più ecologiche. Con il progetto si vuole recuperare in modo sostenibile un’aula dell’istituto scolastico “Marta Russo” con materiali ecologici e riciclabili, riutilizzare l’aula in modo più efficace, sia in orario scolastico che extrascolastico e dotarla di attrezzature più funzionali alle attività e offrire alla comunità del territorio uno spazio per l’organizzazione di eventi culturali.

«L’impegno di tutti gli attivisti pentastellati osimani è stato fondamentale e determinante per la buona riuscita dell’iniziativa – dicono -. Un grazie particolare va alla dottoressa Elisabetta Benfatto che si è fatta promotrice dell’iniziativa nei vari istituti scolastici del territorio osimano. Non sempre siamo stati bene accolti nelle varie scuole, tanto è lo scetticismo che aleggia. È necessario dare sostegno alle nuove generazioni che rappresentano le fondamenta del nostro futuro».