Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo mette mano al Piano del commercio

Si potranno prevedere dehors fissi, che l’assessorato vuole inserire nel nuovo regolamento definendo anche le varie tipologie

Il centro di Osimo

OSIMO – A Osimo è stata data la possibilità a bar e ristoranti di attrezzare strutture adeguate per l’inverno (e amovibili in 24 ore) attraverso procedure semplificate, i cosiddetti dehors, fino al perdurare dello stato di emergenza a e alcuni operatori economici hanno già colto questa opportunità. «Il 2021 ci vedrà impegnati nella definizione del nuovo regolamento dei dehors, che assieme all’architetto Manuela Vecchietti e il responsabile del Suap abbiamo già iniziato a studiare, su sollecito delle attività commerciali del centro storico e non – spiega l’assessore alle Attività produttive Michela Glorio -. Prevediamo inoltre di aggiornare il Piano del commercio su area pubblica e il Regolamento degli impianti pubblicitari che sono sempre più necessari per garantire l’erogazione adeguata dei servizi richiesti».

Con il Piano del commercio da aggiornare si potranno prevedere dehors fissi, che l’assessorato vuole inserire nel nuovo regolamento definendo anche le varie tipologie, attraverso la condivisione delle scelte con gli enti preposti alla tutela architettonica e paesaggistica ma anche il confronto diretto con gli operatori commerciali.

È stato avviato intanto il procedimento di rinnovo delle concessioni di posteggio su area pubblica in scadenza al 31 dicembre scorso per quanto riguarda i banchi del mercato settimanale del giovedì. Le concessioni ambulanti da rinnovare sono 70. «Il rinnovo è stato stabilito in dodici anni e cioè fino al 31 dicembre 2032 e riguarda tutti i titolari di una concessione di posteggio per l’esercizio del commercio su aree pubbliche aventi scadenza il 31 del mese scorso. Entro il 30 giugno le aziende titolari dovranno provvedere alla re-iscrizione ai registri camerali. Per il 2021 vogliamo aprire il cosiddetto bando per il miglioramento in cui potranno essere assegnati i posteggi rimasti liberi a seguito di cessazione di attività, consentendo agli aventi diritto (misurabile con anzianità in termini di presenze maturate) lo spostamento in posteggi più centrali e dando la possibilità a nuovi commercianti di partecipare. Il bando di miglioramento è però collegato all’aggiornamento del regolamento del commercio su area pubblica che è, a sua volta, strettamente collegato con l’aggiornamento del regolamento dei dehors».