Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, in pensione l’ispettore di Polizia Massimo Pietroselli

Numerosi i riconoscimenti conseguiti tra encomi solenni, lodi e attestati per l'arresto del responsabile di stupro e omicidio di una minorenne e latitanti mafiosi, oltre che una medaglia d’oro al servizio

I controlli della polizia di Osimo al maxiparcheggio
I controlli della polizia di Osimo al maxiparcheggio

OSIMO – È in pensione da oggi, 1 febbraio, per raggiunti limiti di età Massimo Pietroselli, ispettore superiore della Polizia di Stato in servizio al commissariato di Osimo.

Già sergente istruttore alla scuola militare paracadutisti di Pisa, dopo 14 anni nelle Squadre investigative della Questura di Milano è stato trasferito alla Squadra Mobile sezione Narcotici della Questura di Ancona e poi assegnato a Osimo come responsabile della squadra investigativa. Dal 1995 al 2005 ha svolto anche le funzioni di vice procuratore onorario nei tribunali di Ancona e Osimo.

Massimo Pietroselli
Massimo Pietroselli

Numerosi i riconoscimenti conseguiti tra encomi solenni, lodi e attestati, rilasciati dal ministero dell’Interno per aver arrestato il responsabile di stupro e omicidio di una minorenne e latitanti mafiosi, la medaglia d’oro al servizio e gli encomi civici dai Comuni di Osimo e Castelfidardo. Pietroselli è stato anche promotore e animatore di incontri con docenti e studenti di varie scuole della Valmusone sull’educazione alla legalità, il bullismo e le frodi informatiche.