Osimo, lo show di Davide Oldani fa il pieno di pubblico

Aspettando il Giro d'Italia, ieri sera, 14 maggio, il teatro “La nuova Fenice” si è colorato di sapori e racconti con lo spettacolo dello chef stellato, ambasciatore della cucina italiana nel mondo

Da sinistra: lo chef Davide Oldani, il giornalista Maurizio Socci e il sindaco Simone Pugnaloni
Da sinistra: lo chef Davide Oldani, il giornalista Maurizio Socci e il sindaco Simone Pugnaloni

OSIMO – Per rivitalizzare il centro storico anche nei giorni che precedono il Giro, il Comune ha organizzato vari eventi collaterali per il contenitore “Aspettando il Giro”, oltre a “colorare” di rosa monumenti e palazzi storici con giochi di luce ad effetto e balconi e vetrine con fiori e quant’altro rigorosamente rosa, come prevedono i due contest lanciati a commercianti e residenti. Ieri sera, 14 maggio, il teatro “La nuova fenice” si è colorato di sapori e racconti con lo show cooking di Davide Oldani, ambasciatore della cucina italiana nel mondo.
«Sono onorato di essere qui e di presentare uno show dove unisco le mie due passioni: il cibo e il ciclismo», ha detto lo chef stellato che, dopo una prima parte dello spettacolo dedicata alle sue prodezze culinarie, intervistato dal giornalista di Etv Marche Maurizio Socci, ha raccontato la sua cucina, la “pop”, presentando anche il suo libro.

Lo chef Oldani durante lo show cooking
Lo chef Oldani durante lo show cooking

Tanti gli osimani a teatro che hanno applaudito. Sul palco anche il sindaco Simone Pugnaloni e l’assessore alla Polizia Federica Gatto. Allo spettacolo è seguita una cena di gala a palazzo Simonetti, offerta dal “Quartopiano suite restaurant” di Rimini, riservata ad Oldani e a una ristretta cerchia di ospiti, dove sono state servite le prelibatezze dello chef Silver Succi, altro protagonista del panorama gastronomico italiano, che con Oldani ha condiviso un periodo di collaborazione con Gualtiero Marchesi.
Domani, mercoledì 16, dalle 21 alle 23.30 “Notte rosa – carovana party” in piazza Gramsci, festa in musica con dj e pick up per il Giro organizzata dal gruppo Rcs sport. Al via la mostra fotografica a “Passato e presente del grande ciclismo”, un’iniziativa a cura dell’associazione “Il campanile” nei locali del circolo dei Senza testa in via Cinque torri con il materiale del professor Ferdinando Piras, grande appassionato di ciclismo e collezionista di foto e manifesti di notevole interesse artistico e documentale. “Campagna amica” invece è il progetto di Coldiretti in difesa del made in Marche e made in Italy per tutelare e promuovere la filiera dei prodotti a chilometro zero che sarà presente per le due giornate: sarà possibile gustare prodotti a chilometro zero di 14 aziende del territorio e lo street food agricolo, divertirsi con i laboratori didattici per bambini con i giovani dell’organizzazione e i consigli e le ricette degli agrichef nei locali ex Baldassari in corso Mazzini. Per entrambe le giornate sarà allestito un “Open village” dedicato agli sponsor del Giro alla Sacra Famiglia e in via Vescovara stazionerà il pullman delle squadre.