Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, l’istituto Campana è quasi pronto per la messa in sicurezza post sisma

L’Ufficio ricostruzione post terremoto del 2016 ha accolto le richieste per la messa in sicurezza dei locali danneggiati dal terremoto, inutilizzati da allora. Il presidente dell'istituto Matteo Biscarini ha lanciato un appello

Il presidente del Campana Matteo Biscarini (a sinistra) e l'assessore Mauro Pellegrini alla presentazione della mostra
Il presidente del Campana Matteo Biscarini (a sinistra) e l'assessore Mauro Pellegrini alla presentazione della mostra

OSIMO – L’Ufficio ricostruzione post terremoto del 2016 ha accolto le richieste per la messa in sicurezza dei locali danneggiati dal sisma a palazzo Campana a Osimo, spazi inutilizzati da allora. «Il cda si riunisce la prossima settimana per la sistemazione sismica del palazzo per cui sono state velocizzate le procedure – ha detto il presidente dell’istituto Campana per l’istruzione permanente Matteo Biscarini alla platea dell’inaugurazione della mostra su Haring giovedì 23 luglio -. Sono tremila metri quadrati da mettere a disposizione della città, in particolare duemila dell’ex liceo, 700 metri quadri del terzo piano e 400 da recuperare ai magazzini. Chiediamo un confronto con l’amministrazione comunale sul da farsi».

La proposta sottintesa riguarda l’accoglienza in loco della nuova biblioteca multimediale che Osimo vuole costituire, per cui invece l’amministrazione comunale conta di comprare un locale in centro per almeno un milione di euro. Sarà il doppio della attuale, da 750 a mille e 500 metri quadrati, con annesso caffè letterario, mediateca e sala conferenze. Si potrà leggere, studiare, navigare in Internet, ascoltare musica, vedere film e incontrarsi. Il progetto lo metteranno su carta architetti e ingegneri con un concorso di idee e il Comune ci sta già lavorando.