Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, partono gli interventi per togliere l’erba dai reperti archeologici

Sotto le teche di vetro dove sono custoditi i reperti scoperti di recente ci sono state infiltrazioni di acqua e l’umidità ha permesso la crescita di piantine. La denuncia era rimbalzata anche sui social

I lavori al loggiato di Osimo
I lavori al loggiato di Osimo

OSIMO – E’ partito tutto mesi fa dalla segnalazione di alcuni osimani che passando in centro storico hanno notato che, sotto il loggiato, erano cresciute delle piantine. Sotto le teche di vetro dove sono custoditi i reperti archeologici scoperti di recente ci sono state infiltrazioni di acqua e l’umidità ha permesso la loro crescita. La denuncia è rimbalzata anche sui social. Il Comune però aveva già preso atto del problema. L’intervento adesso è in programma e può essere eseguito grazie alle temperature più alte, in modo che non ci sia umidità e che l’ambiente si asciughi più facilmente. Il prodotto che viene applicato alle superfici è specifico e concordato con la Soprintendenza da parte dei tecnici comunali. Sono stati affidati alla ditta Ecm srl i lavori di sollevamento della pavimentazione a protezione dei reperti appunto.

L'erba sotto il loggiato
L’erba sotto il loggiato

I resti della chiesa

Soffermandosi in piazza Boccolino, buttando l’occhio sotto la pavimentazione trasparente, si vedono chiaramente i resti della chiesa di Santa Maria dell’Assunta e della seicentesca piazza costruita sopra mentre nelle profondità giace la pavimentazione lastricata del foro romano. Si scorgono anche ossa umane: non è affatto raro che le chiese custodissero tombe, spesso di defunti di nobile lignaggio.