Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, inaugurata la mostra sul cinema d’animazione

Fino all'11 settembre la mostra rimarrà in esposizione al teatro La Nuova Fenice. All’inaugurazione l’attore Enzo Storico, già cittadino onorario di Osimo

La mostra al teatro di Osimo
La mostra al teatro di Osimo

OSIMO – E’ approdata a Osimo la mostra del cinema di animazione dei maestri Giulio Gianini ed Emanuele Luzzati. I curatori Alida Cappellini, Giovanni Licheri, Lucia Nigri, Carla Rezza Gianini e l’Asc, Associazione italiana scenografi costumisti e arredatori, hanno annunciato con piacere che la mostra continua il suo viaggio e, come è già avvenuto in passato per esempio al museo del Cinema di Torino o a Cinecittà, sceglie sempre in prestigiosi luoghi espositivi. Fino all’11 settembre la mostra rimarrà in esposizione al teatro La Nuova Fenice. All’inaugurazione l’attore Enzo Storico, già cittadino onorario di Osimo, che ha introdotto i presenti, tra cui l’assessore alla Cultura Mauro Pellegrini, nel fantastico mondo di Gianini ed Luzzati raccontando aneddoti sui due maestri e sulla loro particolare tecnica realizzativa. E’ stata una bellissima occasione per apprezzare uno spaccato di cinema italiano a due passi da casa, dedicato non solo agli appassionati ma a tutti coloro, grandi e piccini, che amano il mondo dell’animazione. La mostra, inserita nel cartellone estivo quest’anno ricco di eventi e libero da grandi restrizioni anti Covid, è aperta tutti i giorni dalle 11.30 alle 19.30 appunto a ingresso libero.

Enzo Storico alla mostra

Le parole di Enzo Storico

«Da un luogo prestigioso all’altro – ha esordito Storico -. Dopo essere stata esposta al Museo nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana di Torino, al Palazzo della Borsa di Genova, alla Casa del Cinema di Roma, alla Cineteca di Bologna, a Cinecittà si Mostra a Roma, la Mostra sul Cinema di Animazione dei Maestri “Gianini – Luzzati” prosegue il suo viaggio e approda in un altrettanto luogo prestigioso, qui a Osimo, dove sarà sicuramente apprezzata e amata da un competente pubblico, così come è stata bene accolta in occasione della sua inaugurazione».