Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, l’impegno della Croce rossa nella lotta al virus

Sono tante le attività che l'associazione sta mettendo in campo per affrontare l'emergenza Covid-19. Dalla consegna di spesa e farmaci a domicilio al trasporto di pazienti infetti

La Croce rossa osimana
La Croce rossa osimana

OSIMO – Sono tante le attività che la Croce Rossa di Osimo sta mettendo in campo per affrontare l’emergenza Covid-19. Un impegno costante portato avanti da dipendenti e volontari per rimanere sempre vicini alla popolazione anche in questo momento di difficoltà. Dalla consegna di spesa e farmaci a domicilio al trasporto di pazienti infetti, dal servizio di consegna a domicilio di farmaci e spesa per le persone più bisognose alla dimissione dei pazienti affetti da Coronavirus, ora guariti o privi di sintomi.

Oltre ai servizi quotidiani, quelli cioè legati al 118 e ai trasporti sanitari verso gli ospedali, l’associazione ha messo in campo diverse iniziative straordinarie. In primis quelle strettamente legate all’emergenza sanitaria: il trasporto dei tamponi, come richiesto dall’Azienda sanitaria regionale, il trasporto del personale sanitario che effettua gli stessi test e le attività di ambulanza che coinvolgono pazienti Covid. Il tutto viene svolto nella massima sicurezza, sia per i volontari e dipendenti che effettuano il servizio, sia per le persone che salgono sui mezzi, sanificati e igienizzati ma anche attività legate alle persone che direttamente o indirettamente sono state colpite dall’epidemia, ad esempio la consegna ai pazienti Covid ricoverati negli ospedali dell zona di effetti personali mandati dalle famiglie di Osimo. Sotto il coordinamento del Consiglio direttivo, l’area sociale dell’associazione si è messa all’opera fin da subito per garantire alle persone più vulnerabili, come anziani o immunodepressi, la consegna di spesa e farmaci a domicilio tramite il progetto “Contagiati dalla gentilezza”.

In totale da inizio emergenza sono stati fatte oltre 200 consegne per un totale mille e 200 chilometri. Anche il gruppo giovani si è impegnato fin dall’inizio dell’emergenza con il progetto “A un disegno da te”, dedicato ai più piccoli che da oltre un mese sono costretti in casa, un modo per dare spazio alla creatività dei bambini che possono partecipare inviando un disegno dal tema #andràtuttobene.

A emergenza finita tutti i partecipanti saranno premiati in una grande festa. Grazie ai volontari, inoltre, la Croce Rossa di Osimo ha intensificato la propria attività in supporto al Comune. Insieme alla Protezione civile e alle altre associazioni del territorio, anche i volontari della Cri hanno messo le loro mani per confezionare le mascherine, regalate dall’amministrazione alla popolazione, e per consegnare i buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari.

«Tutto questo, però, non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di tutti i volontari che ogni giorno mettono il bene altrui al primo posto – dice il consiglio direttivo -. Abbiamo predisposto tutte le norme igienico-sanitarie per garantire un’attività sempre sicura per tutti ma anche un servizio psicologico in emergenza, tramite il gruppo SeP (Supporto PiscoSociale) regionale, sempre disponibile per il dialogo e il confronto così da aiutare tutti i volontari e i dipendenti fortemente provati da quest’emergenza. Importante, in questo mese, anche l’aiuto della popolazione. L’impegno non sarebbe stato possibile senza il supporto delle tante aziende e dei tanti privati che ci hanno donato materiale e fondi per quest’emergenza. Un aiuto enorme che, però, non deve fermarsi perché non è ancora finita. Importante, in questo mese, anche l’aiuto della popolazione. Grazie a tutti i cittadini, tramite la piattaforma Gofundme, il comitato è riuscito a raccogliere oltre quattromila e 500 euro. Soldi che sono stati destinati, a loro volta, alla sicurezza per garantire vicinanza e competenza costante agli stessi cittadini».