Giornata del camminare: Osimo riscopre le sue fonti storiche

Torna nel weekend la manifestazione promossa da FederTrek. Osimo partecipa con un percorso di 7 Km alla scoperta delle sue antiche fonti

OSIMO – Domenica 13 ottobre torna l’appuntamento con la Giornata del camminare, manifestazione nazionale promossa da FederTrek per diffondere la cultura della “mobilità dolce”.

Anche Osimo partecipa a questa iniziativa proponendo un percorso di cammino di 7 Km alla scoperta delle antiche cinque fonti presenti ad Osimo: Fonte Fellonica, Fonte del Gattuccio, Fonte del Tesoro, Fonte Monte Cesa e Fonte Magna.

Le guide turistiche del Comune accompagneranno i partecipanti lungo tutto il percorso con spiegazione dei punti di maggior interesse storico culturale. La partenza è prevista per le ore 9 in Piazza del Comune e la partecipazione è gratuita (informazioni presso l’Ufficio IAT di via Fonte Magna o al numero verde 800228800).

L’interesse per le fonti storiche osimane è in costante crescita, con iniziative e lavori di ricerca che ne ripropongono la “scoperta” e la loro valorizzazione. Lo scorso anno è stato terminato il restyling di Fonte Magna, la più importante e antica, ma l’obiettivo finale è quello di creare un parco urbano che permetta di metterle in connessione.

Anche Astea Spa, la multiutility partecipata dal Comune di Osimo, in occasione dei suoi 110 anni di attività ha realizzato una mappatura di tutte le 92 fonti d’acqua presenti sul territorio in cui opera, attraverso un lavoro di raccolta dati tra pubblicazioni inedite, ricerche di appassionati e tesi di laurea.

«Abbiamo prodotto questa cartina – ha dichiarato il presidente di Astea Fabio Marchetti – ma stiamo già lavorando per farne una versione digitale che possa essere navigata online a vantaggio degli studenti e, perché no, anche dei turisti».

Le antiche fonti, una volta luogo di incontro della cittadinanza e di approvvigionamento dell’acqua, oggi hanno un valore storico-paesaggistico e rappresentano un volano per il turismo.