Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, per il panettone di Frolla c’è l’azzurro Marco Materazzi

Il Campione del Mondo ha trascorso la giornata intera con i ragazzi del primo biscottificio solidale in Italia, che dà lavoro a persone con disabilità. Una storia che ha fatto commuovere tanti e continua a infondere coraggio

OSIMO – Il grande calciatore Marco Materazzi, Campione del Mondo con la Nazionale azzurra nel 2006, ha fatto tappa al biscottificio Frolla a Osimo in queste ore, trascorrendo una giornata intera con i ragazzi. La storia del primo biscottificio solidale in Italia che dà lavoro a ragazzi disabili ha fatto commuovere tanti e sta continuando a infondere coraggio e energia a tutti coloro che ne vengono a contatto, anche soltanto assaggiando un biscotto.

Marco Materazzi da Frolla
Marco Materazzi da Frolla

«Quest’anno abbiamo messo a punto un progetto con uno stilista di Rimini che si chiama Danilo Paura. Abbiamo lanciato una linea di vestiti in cobranding con lui (abbigliamento più pacco di biscotti) – spiega Jacopo Corona, uno dei due fondatori di Frolla -. Grande amico di Materazzi, ci ha proposto di fare un panettone per fine anno insieme, Paura più noi di Frolla, con testimonial il calciatore. È stato tutta la giornata qui con noi a fare i biscotti, ha lavorato e poi abbiamo girato un piccolo video nel campo mentre giocava a calcio con la squadra del biscottificio. Uscirà la pubblicità e una serie limitata su StockX, piattaforma online che vende scarpe, in cui Paura vende la sua nuova linea con il panettone di Frolla».

È ormai realtà consolidata il sogno di due amici, Corona e Gianluca Di Lorenzo, il primo pasticciere, l’altro prima operatore sociale della cooperativa “Roller house” di Osimo e ora, appunto, in forza alla cooperativa Sociale Frolla. Al microbiscottificio solidale è stato dato il via a un laboratorio per la realizzazione di biscotti secchi con lavorazione artigianale e oggi Frolla è un marchio riconosciuto a livello nazionale che dà lavoro a una ventina di ragazzi disabili. A Frolla quest’anno è andato anche il Premio solidarietà “Hug”, abbraccio, consegnato da Scholas occurrentes, la Fondazione di papa Francesco che è social partner Fpi. La storia del biscottificio artigianale è diventato poi un libro, si intitola Frolla, biografia di un sogno, un volume che raccoglie tutta la storia dell’idea, scritto dall’autrice osimana Elisa Caporalini.