Banco Marchigiano Risparmiolandia
Banco Marchigiano Risparmiolandia
Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Osimo, quattro milioni e mezzo per le fognature. Pugnaloni: «Tutelare l’ambiente significa guardare lontano»

Il sindaco: «In questi anni sono stati investiti milioni di euro sul versante Nord con la costruzione del nuovo collettore fognario da San Biagio-Aspio verso Villa Poticcio. L'impegno proseguirà con investimenti anche sul versante del Musone e su quello di San Paterniano, Villa e Casenuove»

OSIMO – A Osimo sono in corso lavori per quattro milioni e mezzo di euro a beneficio delle fognature. «L’Europa detta regole precise sull’ambiente monitorando gli investimenti sul territorio. L’amministrazione comunale e Astea si impegnano incessantemente per portare a depurazione tutte le acque della rete fognaria di Osimo – dice il sindaco Simone Pugnaloni -. I nostri fiumi e i nostri mari saranno sempre più puliti anche grazie a questi importanti investimenti che supportano tecniche innovative rispettose dei cittadini e dell’ambiente perché migliorano la qualità delle acque, come ad esempio a San Valentino e Scaricalasino. È aumentato infatti il numero di abitanti collegati alla rete fognaria con circa ottomila nuove unità.

In questi anni sono stati investiti milioni di euro sul versante Nord con la costruzione del nuovo collettore fognario da San Biagio-Aspio verso il depuratore di Villa Poticcio. Il primo stralcio è stato concluso, il secondo in fase di conclusione e il terzo andrà in appalto entro fine anno. L’impegno proseguirà con altrettanti investimenti anche sul versante del fiume Musone e su quello di San Paterniano, Villa e Casenuove. Tutelare l’ambiente significa guardare lontano, significa volere un futuro migliore per le nuove generazioni».

Si lavora nel contempo anche alle manutenzioni dei fossi per evitare esondazioni in caso di forti piogge. A Osimo quelli di competenza comunale che sono già stati puliti sono nelle vie Maestri del lavoro, Paradiso, Fontanelle, Turati, Vescovara e Gattuccio. «Presto sarà la volta del fosso vallato a Padiglione – ha aggiunto Pugnaloni -. Abbiamo anche chiesto alla Regione un intervento urgente su Fiumicello a Passatempo e siamo in attesa di risposta dallo Stato per un finanziamento di 600mila euro per intervenire sul fosso Lama e su quello di San Sabino».

Natale a Gradara