Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, parte il calendario dell’estate: al via i “Venerdì di luglio”

Le notti bianche contenitrici di tanti eventi, si faranno senza i concerti. Grande protagonista sarà il cibo con i menu e le offerte per l’occasione dei ristoranti e dei bar del centro storico. Negozi aperti fino a tardi

Uno degli eventi organizzati l'estate scorsa in centro a Osimo che ha fatto registrare un record di presenze

OSIMO – Il calendario dell’estate osimana sta prendendo corpo. I “Venerdì di luglio”, le notti bianche contenitrici di tanti eventi, si faranno. Ogni anno partono con un boom di pubblico ma quest’anno, anche nei contenuti, saranno diversi. Il format è stato confermato senza i concerti ad esempio. Il sottotitolo per il 2020 è “Shopping e food”, cioè significa che il 3 (questo venerdì), 10, 17, 24 e 31 luglio, i negozi resteranno aperti fino a tardi. C’è un accordo per l’arrivo degli espositori calzaturieri di Porto Sant’Elpidio che dovrebbero sistemarsi davanti al Comune, e grande attenzione sarà data al cibo, con i dehors aperti, i menu e le offerte per l’occasione dei ristoranti e dei bar del centro storico che hanno accolto e discusso con l’amministrazione comunale la proposta. Il circolo fotografico Avis “Giacomelli” esporrà nell’atrio comunale. Quasi sicuramente si farà anche il Cinema sotto le stelle. «Navighiamo a vista per gli altri eventi ma ce la stiamo mettendo tutta», dice l’assessore alla Cultura Mauro Pellegrini.

Sono in bilico “Calici di stelle”, emozioni di note e vino la notte di San Lorenzo, e il concerto di Ferragosto ma non è ancora detta l’ultima parola, si segue l’evolversi della situazione post Covid. Gli organizzatori della rievocazione “Osimo rivivi 700” stanno studiando un format speciale e l’appuntamento sarà per giovedì 27 e sabato 29 agosto nel chiostro del convento di San Giuseppe da Copertino. Ci sarà anche tanta musica. Partito venerdì scorso, 26 giugno, il primo degli undici appuntamenti che copriranno tutta l’estate fino a settembre di “Incontri musicali al chiostro”, nuova rassegna all’aperto promossa dal Comune, dall’Istituto Campana per l’istruzione permanente, dall’Accademia di Arte lirica e dalla Form – Fondazione orchestra regionale delle Marche, in collaborazione con l’azienda speciale Asso, nel chiostro di San Francesco, grazie all’ospitalità dell’Ordine dei frati minori Conventuali.

L’evento clou della stagione resta la mostra sulla street art di Keith Haring e Paolo Buggiani, che partirà il 23 luglio con chiusura il 10 gennaio 2021 nella cornice di palazzo Campana. Date confermate che riporteranno Osimo al centro della scena culturale. La maxi mostra doveva essere aperta a fine marzo e poi, considerato lo scenario critico, si era ipotizzato l’autunno ma l’assessorato è riuscito a fare un dietrofront.

Di sagre invece sembra proprio non ce ne saranno: la pratica per la richiesta deve pervenire in Comune da parte del comitato organizzatore almeno un mese prima, a oggi non ne è arrivata nessuna e quindi fino a fine luglio almeno non ce ne saranno. La Croce Rossa potrebbe organizzare la festa di metà agosto con un’altra formula per i più giovani.