Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, è arrivato lo scivolo di ghiaccio in piazza. A Loreto il Calendario dell’Avvento

La novità attrattiva delle feste natalizie in piazza è in corso di montaggio. Pubblicato anche il calendario degli eventi osimani. Nel contempo la vicina Loreto avvia le feste con il Calendario dell'Avvento

Lo scivolo è arrivato e sarà presto allestito
Lo scivolo è arrivato e sarà presto allestito

OSIMO – Prenderà il via sabato, 4 dicembre, il cartellone degli eventi natalizi a Osimo allestito in collaborazione con Asso, Astea Energia e Confcommercio. Alle 18 è prevista l’accensione dell’albero donato anche quest’anno dalla Casa delle Regole di Cortina d’Ampezzo, anticipata dalle musiche della Corale Borroni, di Riccardo Lorenzetti e Rosa Sorice e successiva inaugurazione della grande novità del 2021, lo scivolo sul ghiaccio. È in fase di allestimento tra le logge comunali e la fontana di piazza Boccolino, avrà tre corsie con discesa mediante slittino a partire da 3,20 metri e per una lunghezza di 35. Il programma di eventi è fitto.

Domenica 5 alle 17.30 alla Nuova Fenice il concerto di Santa Cecilia del Complesso bandistico Città di Osimo. Lunedì 6 alle 10 sempre a teatro il concerto per le scuole nell’ambito del Festival “Nuova coppa pianisti”. Il 7 alle 21 i “Concerti per pianoforte e orchestra di Mozart” sempre nell’ambito della Coppa in collaborazione con la Form. Mercoledì 8 alle 17.30 inaugurazione del presepe a Palazzo Comunale a cura della Fondazione Casa Grimani Buttari, a seguire in teatro alle 18 il concerto da Camera proposto dalla Coppa. Giovedì 9 al museo Diocesano alle 17,30 letture natalizie in italiano e inglese per bambine e bambini da sei ai dieci anni a cura della biblioteca comunale. Venerdì 10 alla Nuova fenice alle 21 nell’ambito della rassegna di prosa “A più Voci” lo spettacolo “La congiura dei Poeti. Olivetti e la Comunità concreta” con Isabella Carloni, Paolo Bragaglia e Francesco Savoretti.

La casa di Babbo Natale

Sabato 11 in piazza del Comune alle 17 l’inaugurazione della Casa di Babbo Natale in collaborazione con la Società operaia di mutuo soccorso (sarà aperta di pomeriggio dal venerdì alla domenica fino al 6 gennaio), mentre alle 18 alla Nuova Fenice lo spettacolo “Nella luna, alla ricerca di George Melies” per la rassegna “Scena dei piccoli”. A chiudere il pomeriggio alle 18.30 la sfilata della banda cittadina in centro storico. Domenica 12 dalle 17 la musica itinerante con gli Zampognari mentre alle 17,30 in teatro lo spettacolo “Il Nodo” per la stagione di prosa. Mercoledì 15 alle 21 Antonio Lovascio e Isabella Carloni saranno impegnati alla Nuova fenice in “Mi sento come un bicchier d’acqua che sta per strabordare” per la rassegna “A più voci”.

Il 18 alle 17 al museo Diocesano apertura della mostra documentaria “Tra Bolle e sigilli – Papato e Francescani nelle Marche del Duecento” che chiuderà il 13 marzo. In serata, alle 21 in teatro, il concerto di Natale dell’Accademia d’arte lirica di Osimo. Martedì 21 alla Nuova Fenice alle 20.30 lo spettacolo del Balletto di Adua De Cantia. Il 23 in pizza Boccolino arriverà il trenino di Babbo Natale che resterà fino al 9 gennaio, mentre in teatro alle 21 il musical “Streghe di Oz” della Compagnia La Fenice. A Santo Stefano tornerà la musica itinerante degli Zampognari mentre giovedì 30 alle 21 il concerto “Jingle bells pop” della Corale Grilli alla Nuova Fenice. Il Concerto di Capodanno che si terrà l’1 gennaio alle 17,30 in teatro, sarà a cura della Fisiorchestra Marchigiana, che bisserà il 4 gennaio sempre alla Nuova Fenice ma alle 21. Per l’Epifania tornano come ogni anno dalle 17 “Le Befane in piazza”.

Chiusura sabato 8 gennaio con il musical “Step on Broadway” in teatro alle ore 21,15 a cura dell’associazione “A Piene mani”. I tradizionali mercatini di Natale saranno cinque: l’8, 11, 12, 18 e 19 dicembre, mentre ai giardini di piazza Nuova (vicolo Vitalioni) l’associazione “Un Caldo abbraccio” proporrà le Feste al Clan dei Giardinetti il 4, 11, 18, 28, 30 dicembre e il 3 gennaio per bambini tra 5 e 10 anni (sempre dalle ore 15 alle 17 con prenotazione obbligatoria e contributo di 8 euro). Lo scivolo di ghiaccio in piazza avrà orari 15-20 nei giorni feriali, mentre nei festivi e nel periodo 23 dicembre-9 gennaio sarà aperto dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 22. I biglietti di accesso allo scivolo saranno venduti a 1.50 euro per una corsa, a 5 euro per quattro corse e a 10 euro per 10 corse. Saranno visitabili nei weekend anche i tradizionali presepi allestiti ad Abbadia, a Campocavallo, a Padiglione, nei locali parrocchiali di San Marco, al centro missionario di via Baccio Pontelli e alla Casa di riposo Grimani Buttari.

Il calendario dell’Avvento a Loreto

Al via ufficialmente il periodo natalizio a Loreto con il Calendario dell’Avvento. Mercoledì 1 dicembre l’accensione ufficiale alla presenza del sindaco Moreno Pieroni, dell’assessore alla Cultura Francesca Carli e della banda cittadina. Riprendendo un’usanza tipica del nord Europa ma sempre più diffusa anche in molti comuni italiani, l’amministrazione comunale ha deciso di regalare alla città un grande e pubblico Calendario. Un modo per rendere tangibile l’atmosfera natalizia anche, anzi soprattutto, in questo momento complicato in cui l’emergenza Covid impone ancora grande prudenza, in particolare proprio a Loreto, che nelle ultime settimane ha registrato un aumento importante di casi positivi.

«Oggi comincia il nostro Natale – ha commentato il sindaco -. È importante dare un segnale di festa e di gioia anche in momenti come questi, in cui le persone hanno ancora più bisogno di sentire che il clima natalizio è presente. Loreto è e continua ad essere città dell’accoglienza, una città che vuole essere illuminata. È grande la soddisfazione di poter dare un segno di speranza che è aperto a tutti i visitatori, i pellegrini e i turisti che contiamo di poter avere nel periodo delle festività sia legate all’Immacolata e alla Venuta che al Natale».

Il Calendario dell’Avvento è anche un modo per far rivivere i luoghi della cultura in una situazione in cui è molto complesso organizzare spettacoli al chiuso, come evidenza l’assessore Carli: «Il calendario dell’Avvento apre il mese di dicembre dedicato alle festività natalizie ed è una scelta anche artistica e scenografica per far vivere il nostro teatro in questo momento di incertezze e chiusure, una tradizione che si sta diffondendo sempre più sulle facciate dei palazzi storici importanti in un periodo dell’anno dedicato alle celebrazioni della nascita di Gesù». In effetti il Calendario inaugurato a Loreto è stato significativamente realizzato proprio sulla facciata del teatro comunale, in piazza Garibaldi. Si tratta di un allestimento artistico e molto scenografico, che prevede l’edificio completamente contornato da luci, con la facciata illuminata di blu e le finestre con i numeri dei singoli giorni realizzati in specchio su fondo rosso. Il Calendario accompagnerà l’attesa del Natale scandendo il tempo con un faro che a mezzanotte illuminerà il giorno nuovo.