Osimo, partite le indagini sulla pala del Vivarini

Partita in questi giorni a cura dell’Università di Camerino la diagnostica sullo straordinario polittico dei fratelli Vivarini, realizzato nel 1464, e conservato al Museo civico. L’opera ha ricevuto il primo incarico di restauro grazie ai soldi dell’art bonus che finanziano gran parte dei 40mila euro necessari

La pala del Vivarini
La pala del Vivarini

OSIMO – Sono partite in questi giorni a cura dell’Università di Camerino le indagini diagnostiche sullo straordinario polittico dei fratelli Antonio e Bartolomeo Vivarini, realizzato nel 1464, e conservato al Museo civico di Osimo. L’opera infatti ha ricevuto il primo incarico di restauro dopo 70 anni grazie ai soldi dell’art bonus che finanziano gran parte dei 40mila euro necessari.

L’arte, la cultura e il patrimonio rappresentano un valore strategico per la crescita sociale ed economica della popolazione e del territorio. Una convinzione forte che mesi fa ha spinto il Comune ad approvare un elenco di sette interventi destinatari di erogazioni liberali per favorire contributi in denaro a sostegno della cultura e dello spettacolo.

Tra quelle c’è stato l’ok per il restauro conservativo del polittico “Incoronazione della Vergine e Santi”. A lavoro compiuto la pala potrebbe essere sistemata nella sala Vivarini del Comune al posto di quella esistente.