Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, il Comune al lavoro per la tutela del patrimonio arboreo

Massima attenzione al pino di piazza Nuova che caratterizza i giardini di piazza Nuova. Inserito nell’elenco degli alberi monumentali d’Italia dal 2017, rappresenta una vera e propria peculiarità osimana datata inizio Novecento

L'albero di piazza Nuova a Osimo
L'albero di piazza Nuova a Osimo

OSIMO – Il Comune di Osimo è al lavoro per la tutela e conservazione del patrimonio arboreo comunale. Massima attenzione al pino di piazza Nuova: «Alto 25 metri e con una circonferenza di 330 centimetri, il pino di Aleppo caratterizza l’ambiente dei giardini di piazza Nuova. Inserito nell’elenco degli alberi monumentali d’Italia dal 2017, rappresenta una vera e propria peculiarità osimana datata inizio Novecento – dice l’assessore all’Ambiente Michela Glorio -. In questi giorni è oggetto di verifica e sostituzione dei cavi posti a sostegno delle branche, installati nel 2002 e ormai a termine della garanzia; un lavoro delicato e specialistico che necessita di particolare attenzione date le dimensioni e la maestosità del pino. Si invita la cittadinanza a prestare attenzione. Su segnalazione di alcuni cittadini poi abbiamo iniziato il controllo (e la cura) di una quercia di proprietà comunale in località Casenuove, incaricando una ditta esperta in valutazioni di stabilità. La quercia presenta problematiche su un grande ramo che nei prossimi giorni sarà, presumibilmente, potato. Con la tomografia, in esecuzione ora, cerchiamo di valutare lo stato di salute della quercia cercando di evitare, dove possibile, l’abbattimento e allo stesso tempo garantire la piena sicurezza delle persone che vi abitano».

L’intervento a Casenuove

Il gruppo di maggioranza “Ecologia e futuro” commenta: «Gli alberi sono un importante patrimonio comune, forniscono servizi importanti per la nostra vita ed è importante tutelarli. Oggi i lavori di controllo e manutenzione saranno concentrati sul pino d’Aleppo monumentale e sul bagolaro. Il pino, nonostante l’età centenaria, gode di ottima salute e ottima stabilità. Le branche più grandi del pino saranno consolidate con nuove corde per garantire una vita più lunga all’albero. Il bagolaro sarà invece sottoposto a prova di trazione per controllare la sua stabilità e successivamente verrà potato per mettere in sicurezza alcune branche secche e quelle più pericolose. Tutto il lavoro è svolto da personale altamente qualificato».

Il gruppo di maggioranza “Energia nuova” afferma: «I lavori per riqualificare l’area dei “Tre pini” lì accanto sono quasi terminati. A breve arriverà la panchina e nuove piante per dare un tocco di colore all’aiuola. Tutta la mura di cinta è stata messa in sicurezza ed il cordolo della balconata è stato sistemato nei punti più rovinati. Già la prima coppietta si gode il panorama e il nuovo marciapiede. Grazie ai cittadini che hanno promosso l’idea ed alla collaborazione con “Ecologia e futuro” siamo riusciti a riqualificare un’area importante del centro storico».

In questi giorni sono in corso svariati interventi per migliorare e salvaguardare varie aree della città, dal centro storico alle frazioni. La Osimo servizi spa è attiva nel rifacimento della segnaletica, sia orizzontale che verticale; gli operatori sono al lavoro su varie frazioni come Passatempo, Padiglione, San Biagio e nelle vie del centro sostituendo i parchimetri usurati. «Oltre al progetto dei “Tre pini” ed agli interventi in strada, da sottolineare le attività di cura del verde, partendo ovviamente dal “giardino” osimano per eccellenza, piazza Nuova, andando poi a tutte le altre aree verdi della città che richiedono potature e sistemazioni varie grazie al passaggio con la barra falciante – dicono dalla partecipata -. La cura del verde, delle strade e dei luoghi del cuore, crediamo sia il miglior modo per essere vicini ai cittadini e dare risposte concrete e tangibili alle necessità quotidiane che impattano la vita degli osimani».