Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Tra il fotovoltaico per la ricarica di mezzi elettrici e il plasic free, Osimo è sempre più verde

Continuano veloci i lavori al maxiparcheggio cittadino. Si tratta di un investimento interamente finanziato dallo Stato per 130mila euro che permetterà di produrre energia pulita

I lavori al maxiparcheggio
I lavori al maxiparcheggio

OSIMO – Procedono molto veloci i lavori di installazione di un impianto fotovoltaico sull’ultimo piano del maxiparcheggio di via Colombo a Osimo. Si tratta di un investimento interamente finanziato dallo Stato per 130mila euro che permetterà di produrre energia pulita pari al risparmio del costo di trazione dell’impianto di risalita pari, per la Osimo servizi (partecipata del Comune che lo gestisce) a circa 30mila euro annui.

«L’impianto fotovoltaico, grazie alla collaborazione della Osimo servizi, contribuirà ad alimentare due colonnine elettriche con quattro postazioni di ricarica auto e bici elettriche – aggiunge il sindaco Simone Pugnaloni -. Una città la nostra sempre più all’avanguardia proiettata verso un futuro smart guidata da “best practises” orientate al rispetto dell’ambiente ed all’efficientamento energetico. Grazie all’ottimo lavoro svolto l’anno scorso per ottenere questo finanziamento, per i prossimi quattro anni ogni anno avremo dallo Stato 130mila euro da investire in efficientamento energetico ed abbattimento barriere architettoniche».

Osimo investe molto sull’ambiente. Anche se l’emergenza Covid-19 ha posto uno stop a diversi progetti, con il 2020 quasi certamente giungerà ad affidamento il project financing per l’illuminazione pubblica con la sostituzione dei 13mila punti luce tutti a led e ci saranno 500mila euro di investimenti in efficientamento energetico a disposizione del Comune. Con l’acqua della sorgente pura del Nera giunta ad Osimo dopo quarant’anni di attese infine, ogni scuola avrà un erogatore d’acqua pubblica e ciascun studente una borraccia a disposizione per centrare l’obiettivo di una Osimo “plastic free”.