Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Sicurezza, nel centro storico di Osimo arriva la sede distaccata della Municipale

A confermarlo lo stesso assessore alla polizia Federica Gatto. Il locale sarà di fronte alle Poste centrali di piazza Rosselli, i lavori partiranno a breve e da marzo sarà aperto al pubblico

I controlli dei vigili di Osimo
I controlli dei vigili di Osimo

OSIMO – La sicurezza ad Osimo fa un ulteriore passo in avanti: entro primavera aprirà l’ufficio di Polizia locale in centro storico. È lo stesso assessore alla Polizia Federica Gatto ad affermarlo. Il locale sarà di fronte alle Poste centrali di piazza Rosselli, i lavori partiranno a breve e da marzo sarà aperto al pubblico.

«L’utilità sarà molteplice, oltre a fornire presenza di agenti in centro sarà importante per segnalare criticità e chiedere informazioni sul rilascio dei pass per residenti – dice Gatto -. La sede principale resterà quella presente in via Molino Mensa, che lo scorso anno ha beneficiato di investimenti per 50mila euro per i sistemi di controllo della videosorveglianza».

Sia i residenti del centro storico, che si sono riuniti in Consiglio di quartiere mercoledì scorso, 29 gennaio, che lo stesso comando plaude all’iniziativa che porterà più presenza dei vigili dentro le mura storiche.

Quella in preparazione in centro potrebbe non essere l’unica sorpresa sul capitolo sicurezza: si è tornato a parlare dello spostamento del Commissariato di Polizia alla torretta del San Carlo: «Questo edificio però è stato lesionato dopo il terremoto del 2016 e risulta inagibile, ma quest’anno sarà effettuata la valutazione della vulnerabilità e a quel punto si potranno stabilire interventi e tempistiche per la ristrutturazione e lo spostamento del Commissariato. In questo modo si fornirebbe loro un luogo più grande ed idoneo alle loro importanti attività».

L’altro fronte su cui lavora l’assessorato è quello del personale in servizio, dando nuove risorse alla Polizia locale dopo il pressoché totale turnover degli ultimi anni. «Questo ha permesso di indire un nuovo concorso per agenti dopo dieci anni e per la prima volta un concorso per ufficiali. L’obiettivo è arrivare, grazie a nuovi bandi, a 35 risorse entro la fine mandato, partendo dalle 27 attualmente in servizio».

Da ultimo l’assessore Gatto ha ricordato come l’amministrazione voglia potenziare il sussidio per tutte le famiglie che vogliono installare un sistema di sicurezza nella propria abitazione, aumentando la cifra erogata da 250 a 350 euro per famiglia. La sicurezza si ottiene anche con una corretta illuminazione del territorio: è infatti in dirittura d’arrivo il progetto per la sostituzione di ben 13mila punti luce con nuove lampadine a led.

Per quanto riguarda il caos parcheggi lamentato dai residenti in centro, l’assessorato ribatte dicendo che il maxiparcheggio vive un momento di crescita costante negli accessi, come certificato dai numeri messi a disposizione da Osimo Servizi che ha in gestione la struttura di via Colombo. «Quello che emerge è un dato molto incoraggiante che dà ragione alla tariffazione introdotta da questa amministrazione, con la tariffa di due euro h24 e di un euro per la sola prima ora. Se si guarda al 2014 che registrò 52mila presenze, il dato del 2019 segna un aumento del 50 per cento con 78mila e 380 accessi. Il mese che registra più presenze è quello di settembre, con ottomila e 467 accessi dettati anche dalla sentita partecipazione alle feste patronali.

Oltre ad una tariffazione azzeccata, l’aumento costante di presenze è figlio del nuovo appeal del centro storico, con una mostra ogni anno e nuovi locali in grado di attrarre i giovani. Nel 2019 sono stati sottoscritti 774 abbonamenti annuali al maxipark e 81 abbonamenti per il centro storico, che permette di parcheggiare sia nella struttura di via Colombo, sia negli stalli blu».