Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, boom di turisti alla scoperta delle bellezze nascoste

Gli itinerari outdoor organizzati dall'amministrazione comunale per il post Covid hanno registrato il tutto esaurito. Tanti visitatori sono rimasti meravigliati dai misteri della città

Un gruppo di turisti con la guida in centro a Osimo
Un gruppo di turisti con la guida in centro a Osimo

OSIMO – Sono state due settimane proficue a Osimo per gli itinerari outdoor “History e mystery” e “Osimo romana” con visita al sito archeologico di Montetorto in particolare. Buona la partecipazione anche ad “Osimo in pillole”, iniziativa che sarà mantenuta con cadenza giornaliera (una visita la mattina e una visita il pomeriggio) fino a settembre, alternandola con la visita alle grotte riaperte. «Settimana intensa in particolare quest’ultima per l’ufficio Iat, dopo la ripartenza a pieno ritmo delle ultime settimane (con visite alle grotte e in esterna) – conferma l’assessore al Turismo Michela Glorio -. Per la prima volta abbiamo il tutto esaurito per quattro degli itinerari outdoor previsti per questa settimana. Si è svolto l’itinerario la “Memoria dell’acqua” con visita guidata al percorso delle fonti (Guazzatore, Bernini, Fonte Magna e Montecesa), e poi “Medioevo e Templari” con visita a San Filippo de Plano a Casenuove. Per info e prenotazioni www.osimoturismo.it». Il post epidemia insomma ha fatto riscoprire i gioielli osimani, spazi ancora più sfruttati oggi per i nuovi tour organizzati.

In corso poi il PopUp festival. Diversi spazi cittadini cambieranno volto: il capannone di fronte al Decathlon per mano di Giorgio Bartocci, la parte esterna dell’ex cinema Concerto coperta dall’impalcatura per i lavori in corso e la hall dell’impianto di risalita che collega il centro storico grazie al collettivo israeliano Broken Fingaz, la volta del mercato coperto a cura dell’artista foggiano Agostino Iacurci e poi il corso principale che raccoglierà in decine di bacheche le opere di artisti internazionali per tutta l’estate.