Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, bande di ragazzini in centro tra movida e atti vandalici: i provvedimenti allo studio del Comune

Vandali in azione in città. Segnalata anche la caduta di un ragazzo dal muretto di via Cinque torri. L'amministrazione studia un'ordinanza per arginare il problema

Il Comune di Osimo
Il Comune di Osimo

OSIMO – È stato caos sabato notte (17 luglio) in centro città: una serie di scoppi anche di fuochi d’artificio sono stati segnalati dai residenti, e alcuni sono finiti sul tetto di un’abitazione, svegliando i residenti e spaventandoli. Dall’inizio di luglio in realtà gli abitanti della zona lamentano la presenza di bande di ragazzini in centro che schiamazzano e provocano danni, lasciano cartacce e bottiglie in giro fino a tarda notte. Una situazione diventata difficile da contenere e che sabato appunto è esplosa.

Vandalismo, la testimonianza di una cittadina

Tantissime le polemiche. «È normale che in piazza Dante alle 3 di notte qualche ragazzino faccia partire male un fuoco d’artificio che è arrivato in un cortile interno chiuso del palazzo dove abito? – lamenta un’osimana che risiede proprio nella centralissima piazza Dante -. Per fortuna si è fermato sul tetto altrimenti sarebbe potuto entrare in camera visto che ora le finestre sono aperte, e incendiare tutto. E sempre per fortuna si è risolto tutto in un grande spavento. Mi sono affacciata alla piazza con il cuore a mille perché non avevo capito cosa stesse succedendo e ho visto un via vai di ragazzi e ragazzini che facevano la cosiddetta movida. Mi chiedo, dove sono i controlli? E i genitori?».

La vicenda del 30enne caduto dalle mura del parcheggio

È stata la segnalazione di un passante poi a permettere di soccorrere un 30enne caduto dalle mura del parcheggio per moto in via Cinque Torri proprio sabato notte. La tettoia su cui è atterrato non ha del tutto attutito la violenza dell’impatto. Un volo di cinque metri. Il giovane è stato portato a Torrette, dove è stato ricoverato nel reparto di Rianimazione. Avrebbe riportato un trauma cranico e diverse lesioni importanti. Sull’episodio indaga il commissariato di Polizia di Osimo. Tantissima la paura tra coloro che si sono trovati testimoni inconsapevoli dell’incidente. I contorni del fatto non sarebbero chiari: non si sa se il giovane era da solo al momento o in compagnia. Il 30enne risiede da anni in città con la famiglia, contattata dai poliziotti coordinati dal dirigente Stefano Bertone.

L’assessore Gatto

L’assessore alla Polizia Federica Gatto interviene sulla movida in centro. E spiega: «L’amministrazione comunale ha già avuto diversi incontri con gli esercenti e i residenti del centro storico proprio per parlare e confrontarsi sulle problematiche relative ad episodi di vandalismo avvenuti nelle ultime settimane. Nell’immediato saranno intensificati i controlli da parte della Polizia locale, anche attraverso l’utilizzo dell’etilometro, così come è successo la scorsa settimana quando è stato fermato il conducente di un furgone che si trovava in pieno centro con un tasso alcolemico cinque volte superiore alla soglia consentita. È poi allo studio un’ordinanza sindacale che avrà come scopo quello di arginare il consumo di alcool, l’abbandono di rifiuti e gli schiamazzi in centro. L’ordinanza andrà a limitare anche le emissioni sonore dei locali che dovranno terminare entro mezzanotte».

Exit mobile version