Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, baby vandali al lavoro per ripulire Fontemagna

Oggi pomeriggio, 6 novembre, hanno sanato il danno in centro a Osimo, dieci 15enni osimani che due sabati fa, di notte, hanno devastato gli arredi a sole tre settimane dal restauro con simboli nazisti e sessuali

Il sito archeologico Fonte Magna in seguito all'azione dei vandali

OSIMO – Oggi pomeriggio, 6 novembre, hanno ripulito il danno fatto a Fontemagna in centro a Osimo i baby vandali, dieci 15enni osimani che due sabati fa, di notte, hanno devastato gli arredi a sole tre settimane dal restauro con simboli nazisti e sessuali. Poi, accompagnati dai genitori, il lunedì seguente si sono portati in Comune dal sindaco, raccogliendo il suo invito, per chiedere scusa.

I ragazzi al lavoro
I ragazzi al lavoro

«I ragazzi, come da accordi con l’Amministrazione comunale, alla presenza dei loro genitori, di parte della giunta comunale e coordinati da personale specializzato, ieri pomeriggio hanno lavorato volontariamente alla pulizia di Fontemagna dopo il danno dell’imbrattatura di un luogo simbolo della città – ha detto il sindaco Simone Pugnaloni -. Per i lavori di pulizia immediati e più particolareggiati che potevano essere effettuati soltanto da personale qualificato, e non dal volontariato sociale, i loro genitori hanno pagato il lavoro svolto da operatori specializzati attraverso un’erogazione liberale all’associazione Italia nostra, partner del progetto di restyling della fonte». 500 euro bonificati proprio ieri dall’ordinante “gruppo Fontemagna pulita”.

Sono serviti 35mila euro totali per risanare la fonte con l’ambizione di farla diventare meta di tour culturali di giorno e anfiteatro naturale per eventi di sera. In particolare quei ragazzi avevano preso di mira le quattro sedute in pietra di dimensioni diverse acquistate al posto della vecchia panchina rovinata, che sono state deturpate assieme al totem con le spiegazioni delle origini della fonte.