Osimo, l’area archeologica di Montetorto riaprirà per Pasqua

Una bella notizia dopo la scoperta dell’ingresso alla cisterna romana sotto piazza Boccolino.L’assessore al Turismo Michela Glorio: «Ultimi ritocchi in corso. Ampliata di oltre 200 metri quadrati l’area restaurata nel 2016 e reso visitabile un nuovo settore dell’impianto produttivo»

La nuova tettoia a nord dell'area archeologica di Monte Torto

OSIMO – Riaprirà presto, entro aprile, l’area archeologica alla periferia di Osimo chiusa per lavori. Una bella notizia dopo la scoperta dell’ingresso alla cisterna romana sotto piazza Boccolino mentre fervono i lavori ai sottoservizi, che seguono a loro volta quelli dei reperti paleocristiani sotto l’attiguo loggiato comunale. Qui i lavori saranno presto terminati e la scoperta sarà visibile grazie a una teca di vetro.

A renderlo noto oggi, 22 marzo, l’assessore al Turismo Michela Glorio: «Ultimi ritocchi in corso all’area archeologica di Montetorto a Casenuove di Osimo. Con i lavori appena terminati è stata ampliata di oltre 200 metri quadrati l’area restaurata nel 2016 e reso fruibile e visitabile un nuovo settore dell’impianto produttivo. In un paio di settimane l’area sarà di nuovo aperta al pubblico con la possibilità di partecipare a specifiche attività didattiche e laboratori di scavo per grandi e piccoli».

Il sindaco Simone Pugnaloni ha aggiunto: «Un vero capolavoro i lavori svolti in questi anni al sito archeologico di Montetorto in collaborazione con la Soprintendenza. A breve la nuova inaugurazione. Un luogo quello che mostra la storia della nostra città, l’importanza della promozione turistica, un insegnamento per le future generazioni. Casenuove, porta della città, già mostra quanto interessante può essere scoprire Osimo in un tour che dalle frazioni ci porta in centro per una città senza periferia». L’amministrazione comunale punta a creare un circuito tra tutti i monumenti scoperti e restaurati per i turisti, attirati in città per visitare la Osimo romana.