Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, polemiche sull’accoglienza migranti in città

Lega e Casapound attaccano l'accoglienza in città dopo un episodio particolare che ha visto protagonista un migrante. Le forze dell'ordine scendono in campo e il Comune risponde

OSIMO – Sono molte le segnalazioni di residenti nella zona di San Marco a Osimo riguardo problemi di convivenza con alcuni migranti accolti in città. «Sono sempre più frequenti episodi molesti, schiamazzi, accadimenti spiacevoli che turbano la quiete del quartiere, e continui gli interventi delle forze dell’ordine – dice la coordinatrice della Lega Osimo Franca Magnalardo -. Servono risposte immediate e decise a tutela della ordine e della serenità di tutti i residenti».

Casapound rincara la dose: «Sono già diverse le segnalazioni che ci sono giunte sui problemi di ordine pubblico che alcuni soggetti starebbero creando a Passatempo, tra schiamazzi e scene di ubriachezza molesta nei luoghi pubblici della frazione dove c’è un altro centro accoglienza. Chiediamo che l’Amministrazione comunale si impegni da subito a vigilare sulla zona, dando ascolto alle lamentele dei cittadini e non sottovalutando i possibili effetti di una situazione che rischia di diventare esplosiva. Osimo deve uscire dal progetto Sprar».

L’assessore alla Polizia Federica Gatto spiega: «Si parla di un episodio che riguarda un individuo. Le forze dell’ordine stanno seguendo la situazione e lo stesso sindaco è in costante contatto con l’associazione responsabile della gestione dei migranti». Esclusa, anche da parte del sindaco Simone Pugnaloni, l’uscita del Comune dal progetto Sprar ma sono già stati chiesti più controlli per arginare episodi simili.