Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, i 5 stelle chiedono la restituzione delle aree verdi alla cura dei cittadini

Il Comune di Osimo, ormai da anni, ha dato la possibilità al gruppo locale di gestire alcune aree verdi, che ha deciso ora di cedere la manutenzione delle aree alla popolazione

Terminata la piantumazione dei circa 3000 alberi del nuovo parco urbano di Osimo Stazione

OSIMO – Quale sarà la ripartenza dal post Covid-19 dal punto di vista ambientale ad Osimo? Se lo chiede il Movimento 5 stelle locale che ha sempre pensato ad un modo diverso di concepire la cura del verde sul territorio e se ne è fatto portavoce avendo cura e rispetto della natura anche tramite la gestione di alcune aree verdi date in concessione dal Comune.

«Il Movimento propone oggi di continuare a rivalutare l’ambiente che ci circonda, oltre che tramite la cura del verde, promuovendo soprattutto il consumo di prodotti agroalimentari locali, invitando gli enti preposti ad un maggior controllo delle emissioni inquinanti nell’aria e pericolose per la salute, ad un maggior controllo dell’uso di antiparassitari aggressivi per il territorio, ad un controllo attento delle emissioni di campi elettromagnetici oltre i limiti consentiti e dannose per la salute attraverso la predisposizione di un accurato piano antenne – dice il consigliere Caterina Donia -. Gestione del verde pubblico vuol dire che gli enti pubblici dovranno applicare i Cam (Criteri ambientali minimi), decretati dal Ministero dell’Ambiente.

Bisognerebbe inoltre intervenire in un settore importante dal punto di vista economico come quello delle mense pubbliche, come le mense scolastiche, un comparto che dovrebbe acquistare più prodotti biologici, a chilometro zero e quindi valorizzare le produzioni locali, incentivando a comprare prodotti di stagione, ovviamente non utilizzando plastiche monouso e quant’altro sia dannoso per l’ambiente. Tutto questo non solo a salvaguardia dell’Ambiente, ma anche di tutti quegli imprenditori onesti del mondo produttivo al fine di garantire sia i cittadini che l’imprenditoria sana dalla concorrenza sleale di chi non rispetta le regole inquinando e ottenendo un vantaggio economico attraverso gli illeciti».

Il Comune di Osimo, ormai da qualche anno, ha dato la possibilità all’associazione Movimento 5 stelle di dare l’esempio assegnandogli la gestione e la cura di alcune aree verdi site nella frazione di Osimo Stazione. Molti sono stati gli interventi migliorativi apportati alle aree assegnate e molte sono state le iniziative portate avanti sul territorio dal Movimento, come “Alberi per il futuro” e la “Festa di Primavera”. «Soddisfatto di quanto fatto fino a oggi, il Movimento osimano cede ora la gestione di tali aree ai cittadini ed in particolare a Mauro Bugari ed Andrea Renzi che si faranno portavoce delle loro “battaglie green” tramite un comitato già esistente, “Osimo verde e lode”, non legato al Movimento ed esclusivamente dedicato a tutto ciò che è tutela e salvaguardia dell’ambiente. Sicuri che agiranno sempre nell’interesse dei cittadini, e nello specifico della frazione di Osimo Stazione-Abbadia nella quale Bugari assume il ruolo di Presidente del Consiglio di quartiere, ci auguriamo possa esserci sempre una continua e proficua collaborazione».