Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, il 2022 ha in serbo grandi investimenti per scuole e viabilità

A fare il punto all'inizio del nuovo anno sono gli assessori all'Istruzione Alex Andreoli e ai Lavori pubblici Flavio Cardinali, fra buoni propositi e criticità per il Covid

I lavori alla scuola Fornace Fagioli di Osimo
I lavori alla scuola Fornace Fagioli di Osimo

OSIMO – Ci sono tanti altri interventi in partenza o quasi giunti al termine sul fronte dell’edilizia scolastica. La nuova scuola primaria di Campocavallo di Osimo resta tra le più grandi opere da realizzare del mandato Pugnaloni ma sono giunti quasi al termine i lavori per l’installazione di impianti fotovoltaici in quattro scuole di Osimo per un importo totale di 123mila euro di cui 100mila provenienti da fondi ministeriali e dopo una valutazione dei tecnici si è deciso di posizionare gli impianti alla primaria “Marta Russo”, alla primaria “Fornace Fagioli”, alla secondaria “Giovanni Paolo II” di Osimo Stazione e all’infanzia “Peter Pan” di San Sabino. La potenza nominale complessiva degli impianti sarà di circa 80 Kw e produrranno un importante risparmio in termini energetici ed economici. È stato poi approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo ascensore al plesso di piazzale Bellini che permetterà l’abbattimento delle barriere architettoniche ed è stato affidato il lavoro che partirà nei prossimi mesi per un importo di circa 89mila euro assieme a quelli per l’adeguamento antincendio della palestra di Osimo Stazione.

«Siamo inoltre già al lavoro per la programmazione di nuovi interventi per l’anno 2022, in primis la riqualificazione di alcune facciate esterne della primaria “Marta Russo”, un’opera che avremmo voluto proporre già nel 2021, frenata purtroppo dal forte rialzo dei prezzi dei materiali nel settore edile e dalla difficoltà di reperimento di imprese edili e di armature a costi adeguati – dice l’assessore all’Istruzione Alex Andreoli -. Per sostenere le attività degli istituti scolastici e le maggiori spese dovute al periodo che stiamo attraversando, abbiamo stanziato oltre alle somme che abitualmente vengono erogate un contributo di diecimila euro per ogni istituto comprensivo e di cinquemila per ogni istituto superiore, oltre ad un contributo per la scuola paritaria di Osimo Stazione “Maria Mosca”. E’ stato ottenuto anche un importante finanziamento di quattro milioni e 200mila euro con il bando Pinqua – Piano nazionale per la qualità dell’abitare, che prevede fra le opere finanziate la riqualificazione della seconda ala del plesso di “Santa Lucia” per dotare la scuola secondaria “Krueger” di una propria sede in centro. E’ stata effettuata e presentata la valutazione della vulnerabilità sismica dell’edificio in questione con relativo progetto di fattibilità, che ha dimostrato la possibilità di riqualificare la struttura esistente senza abbattimento».

I lavori pubblici

«Nonostante il Covid i lavori pubblici non si sono fermati a Osimo, sono molto soddisfatto, molte opere si sono fatte e altre partiranno a breve». Lo dice l’assessore ai Lavori pubblici Flavio Cardinali. Da asfaltare ci sono 850mila euro di strade, ecco quali: le vie Fratte, Coppa, Bellafiora, Albanacci, Fosso, Molino Mensa, Cagiata, San Paterniano, Aldo Moro, Buffarda, dello Sport, Arno, Fontanelle di Abbadia, Cagiata, e tratti di via Barbalarga, Brizi, Colle San Biagio, Molinaccio e Recanati e rimozione dossi. «Le vie sono lunghe e qualcuno si aspetta che si faccia tutta ma se così fosse riusciremmo ad asfaltarne al massimo due per i fondi a disposizione. Meglio mettere in sicurezza più vie», dice l’assessore. Di pari passo i grandi progetti viari, la strada del Mac Neil e il progetto della variante a Nord della Sbrozzola, per tre milioni e centomila euro, propedeutici al nuovo ospedale. Sono in fase di ultimazione per 160mila euro quelli per la messa a norma della caserma dei carabinieri e per 53mila per i nuovi bagni pubblici, finiti quelli di manutenzione della scuola dell’infanzia, ed è stato presentato il progetto definitivo della nuova scuola di Campocavallo che andrà a gara in primavera quando inizieranno quelli per l’ascensore all’istituto “Caio Giulio Cesare” (83mila euro). Gennaio è il mese dell’inizio dei lavori per l’auditorium sala proiezioni (450mila euro) e del ridotto ex magazzini Campanelli (917mila euro, gara in primavera) per cui è stato approvato il progetto esecutivo. Alla chiesa Misericordia sono stati dati 25mila euro, 500mila euro arrivano per il museo del Covo (esproprio quasi giunto al termine), è in corso poi la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi per 85mila euro (piscina, junior tennis per spogliatoi e Palabaldinelli per agibilità, palestra di Osimo stazione con inizio lavori a giorni). Ultimato l’ascensore al maxiparcheggio per 60mila euro. Per i colombari tanto attesi ai cimiteri di San Giovanni, San Biagio e al Maggiore vanno 550mila euro. Per i fossi Lama e San Sabino, 470mila euro, è stato consegnato il progetto esecutivo come per la pista Vescovara (550mila euro). Impiegati anche 300mila euro per le isole informatizzate per la tariffa puntuale.