Osimo

Caso Conad Offagna, 69 lavoratori a rischio: il sindaco chiede un incontro in Regione

I lavoratori in sub appalto per Dp Logistica sono rimasti senza lavoro ed indennizzi, dopo che Conad ha dismesso la piattaforma di Offagna che era gestita dalla stessa Dp

Il municipio di Offagna
Il municipio di Offagna

OFFAGNA – Il sindaco di Offagna Ezio Capitani scende in campo dopo la notizia dei 69 lavoratori a rischio per il progetto di ristrutturazione, condotto da Conad attraverso Margherita Distribuzione, che ha penalizzato tutti loro così come i colleghi di altri stabilimenti nel resto d’Italia. «Ho appreso soltanto sabato 5 marzo della gravissima situazione venutasi a creare alla Dp Logistica di Offagna. Ho chiesto un incontro alla Regione Marche, nella persona dell’assessore Stefano Aguzzi, e alle organizzazioni sindacali per la ricerca di una soluzione in tempi brevi ed è mia intenzione convocare un Consiglio comunale urgente di sostegno alla vertenza».

La situazione

In pratica i lavoratori in sub appalto per Dp Logistica sono rimasti senza lavoro ed indennizzi dopo che Conad ha dismesso la piattaforma di Offagna che era gestita dalla stessa Dp logistica. Con una complessa operazione aziendale, la Sma è stata assorbita da Conad che è entrata così in Sma Rinascente: trascorso qualche tempo da tale operazione, attraverso la società Margherita Distribuzione, ha abbandonato la piattaforma logistica di Offagna perché il trasporto e la movimentazione vengono realizzati con una propria. La vicenda è legata al deposito dell’Aspio di Osimo che ha chiuso i battenti sempre nell’ambito dell’operazione di acquisizione del gruppo da parte di Conad. «Sono fortemente preoccupato e la notizia mi coglie di sorpresa in quanto avevo parlato con la Direzione a Natale ricevendo notizie rassicuranti alle quali non era seguito nessun segnale negativo. La vicenda è tanto più preoccupante perché coincide con un periodo di fortissime difficoltà economiche per le famiglie derivanti dalla pandemia e dalla recente guerra in Ucraina. Ai lavoratori coinvolti e alle loro famiglie porto la solidarietà. Alla direzione della Dp Logistica ho chiesto un incontro a breve per ulteriori delucidazioni e per stabilire un percorso condiviso di iniziative».

Ti potrebbero interessare