Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Osimo, multe e controlli per Covid e non solo: la relazione del comandante della Municipale Buscarini

La Polizia locale sta implementa i controlli per il rispetto del Codice della strada anche in questo periodo particolare, nonostante l’impegno imposto al personale per il rispetto delle normative anti-Covid

Da sinistra: l'assessore alla Polizia Federica Gatto, il comandante Daniele Buscarini, la funzionaria Fenni Mersia e il sindaco Simone Pugnaloni
Da sinistra: l'assessore alla Polizia Federica Gatto, il comandante Daniele Buscarini, la funzionaria Fenni Mersia e il sindaco Simone Pugnaloni

OSIMO – La Polizia locale osimana sta implementando sempre più il controllo per il rispetto del Codice della strada per la salvaguardia di tutti gli utenti della rete viaria della città anche in questo periodo particolare, nonostante l’impegno imposto al personale per il rispetto delle normative anti-Covid con servizi svolti sia d’iniziativa che di ordine pubblico assieme al Commissariato di Polizia ed alle altre Forze di Polizia presenti sul territorio, che hanno portato ad elevare in totale undici sanzioni.

A spiegarlo il comandante della Municipale Daniele Buscarini: «L’implementazione dell’attività di controllo ha portato, nei soli primi quattro mesi di attività del 2021, a sottoporre a sequestro o fermo amministrativo oltre cento veicoli. Numeri importanti visto che è già stato raggiunto il numero dei sequestri e fermi svolto in tutto il 2020».

Nei posti di controllo degli agenti osimani sono incappati anche sei conducenti sorpresi alla guida senza aver mai conseguito la patente o con patente revocata. In due di questi casi i conducenti hanno tentato di cavarsela mostrando dei documenti di guida falsi che non hanno però ingannato gli operatori delle pattuglie i quali, oltre a sanzionarli per guida senza patente, li hanno deferiti all’Autorità giudiziaria per uso di atto falso grazie anche ad una nuova e proficua collaborazione con il servizio di polizia scientifica della Questura di Ancona per la perizia dei documenti.

«Tali risultati sono stati raggiunti grazie all’impianto di videosorveglianza e ad alle telecamere ocr di recente installazione, non solo in materia di circolazione stradale ma anche in tema ambientale». Infatti gli uomini del settore ambiente dietro segnalazione di un cittadino che ha notato un abbandono di rifiuti con un’indagine lampo hanno visionato tutti i transiti dei veicoli nella zona e sono riusciti a risalire all’identità di un cittadino che ha scaricato dei rifiuti lungo il ciglio della strada. Il soggetto è stato sanzionato ed ha provveduto immediatamente a bonificare l’area provvedendo al corretto smaltimento degli stessi.

«Ringrazio l’amministrazione comunale che ci ha permesso di implementare la strumentazione oltre all’acquisto di un nuovo veicolo e che ci ha reperito fondi per adeguare la caserma “Bruno Giacconi” a nuovi standard, per rendere gli uffici più funzionali per il personale e la cittadinanza oltre ad una ritinteggiatura totale per una sanificazione completa dei locali visti i tempi di pandemia. Una nota di plauso a tutti gli uomini e le donne della Polizia locale che ad un anno dal mio insediamento si sono messi completamente a disposizione. Questi considerevoli risultati sono frutti di un lavoro di squadra, dal personale esterno ma supportato in maniera importante dal personale interno che recepisce la gran mole di attività dovuta all’implementazione dei servizi di controllo e prevenzione».