Osimo, “moschea aperta” per la cena condivisa

La comunità musulmana organizza per la sera del 1° giugno un banchetto di rottura del digiuno per il Ramadan aperto a tutta la cittadinanza. «Saremo lieti di ricevere tanti osimani. È un'occasione di amicizia»

Aziz Farah
Aziz Farah

OSIMO – È un’occasione per unire i popoli nell’ottica della massima integrazione, un unicum per Osimo che raccoglie l’invito di un’iniziativa europea che ha già preso corpo in altri Comuni. La comunità musulmana di Osimo organizza per domani sera, sabato 1° giugno, l’iniziativa “moschea aperta”, una cena di rottura del digiuno per il Ramadan aperta a tutta la cittadinanza. Si terrà nella sede della Casa della cultura islamica delle Marche ,in via Bonomi a Campocavallo.

«Saremo lieti di ricevere tanti osimani. Noi intanto abbiamo inviato gli inviti alle autorità politiche locali impegnate nella tornata elettorale – dice Aziz Farah della Casa -. Non è un evento formale ma un’occasione di amicizia, per stare insieme e consolidare le culture. Per motivi di organizzazione invito tutti a contattare il 3398199615».
Il programma prevede alle 19 il benvenuto e il saluto delle autorità, alle 19.30 gli interventi dei vari ospiti e alle 20.30 il via alla cena condivisa.