Valmusone, sostegno in arrivo dalla Regione per la viabilità

La giunta regionale ha approvato la delibera che prevede di migliorare il collegamento tra i Comuni di Castelfidardo, Osimo, Loreto, Recanati e la statale 16. L’assessore regionale Moreno Pieroni: «Impegno massimo epr rispettare i tempi»

L'incrocio tra Castelfidardo e Numana
L'incrocio tra Castelfidardo e Numana

LORETO – La giunta regionale ha approvato la delibera che prevede di migliorare il collegamento tra i Comuni di Castelfidardo, Osimo, Loreto, Recanati e la statale 16, un sostegno insomma alla viabilità nella zona a sud di Ancona.

Moreno Pieroni

950mila euro sono stati previsti per rotatoria all’intersezione tra la statale e la provinciale 23 per risolvere la criticità di un incrocio pericoloso tra Castelfidardo e Numana, 850mila per realizzazione della bretella di completamento ai Recanati, nella zona industriale Squartabue che toglierà definitivamente il traffico pesante dai quartieri di Villa Musone, Acquaviva e Campanari, 300mila per la rotatoria all’incrocio tra la provinciale 3 e via delle Querce, rotatoria importante per mettere in sicurezza Castelfidardo e Osimo, 200mila per la rotonda a Villa Musone di Loreto per risolvere anche qui la criticità di un incrocio lungo via Musone, e centomila euro per la bretella di collegamento tra la zona industriale artigianale Barca e la ex provinciale Manzoni del Comune di Loreto.

L’assessore regionale Moreno Pieroni spiega: «Seguirà la sottoscrizione della convenzione Mit – Regione Marche, presumibilmente nel giro di 60 giorni si procederà con apposite convenzioni tra Regione e soggetti attuatori degli interventi che sono i Comuni coinvolti, la Provincia di Ancona e l’Anas. Il mio impegno sarà sempre massimo per garantire che i tempi siano rispettati per poter eseguire i lavori in tempi celeri».