Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Loreto, tolte le protezioni alla statua della Madonna ai piedi della Scala Santa

Il progetto intero ha previsto la sistemazione del percorso e dei manufatti architettonici a valle e a monte, piano rientrato nella programmazione per il completamento della via Lauretana

La giunta con il sindaco ai piedi della Scala Santa
La giunta con il sindaco ai piedi della Scala Santa

LORETO – Sono state tolte le protezioni ai due ramoscelli in bronzo che adornano la statua della Madonna, situata ai piedi della Scala Santa di Loreto che porta alla basilica della Santa Casa. «Un bel momento di unità dell’intero Consiglio comunale e di buon auspicio per i futuri eventi che vedranno Loreto protagonista, una volta superata l’emergenza epidemiologica da Covid-19, suggellato dalla benedizione della statua stessa – ha detto il sindaco Moreno Pieroni -. L’amministrazione comunale si impegna al completamento dei lavori nei prossimi mesi».

Il progetto intero ha previsto la sistemazione del percorso e dei manufatti architettonici della scala a valle e della scala a monte del percorso, un piano di ampio respiro che è rientrato nella programmazione delle opere necessarie al completamento del percorso della via Lauretana. E’ anche un biglietto da visita, oltre che un importante accesso al centro storico da Villa Musone: in particolare, per i lavori alla scala, si è proceduto alla realizzazione di una pavimentazione in conglomerato bituminoso con la rimozione della porzione superficiale dell’asfalto esistente e dove necessario al taglio delle radici degli alberi, quelle secondarie, con un prodotto antibatterico per velocizzare il processo di rimarginazione e per non arrecare danno alla radice stessa. Sono stati sostituiti i cordoli laterali mancanti con nuovi in calcestruzzo e sbiancati i cigli stradali e verranno sistemati i pozzetti. E’ tornata a splendere poi, appunto, anche la statua della Madonna, strumento di devozione e cultura e percorso da tantissimi pellegrini oltre che dai residenti e dai turisti. I lavori hanno previsto un importo di 321mila e 88 euro, finanziati dall’Europa e dalla Regione.

Anche un altro intervento è terminato. Una pista di pattinaggio, una pista per skateboard, un circuito per bike cross ed un anello per il jogging compongono il parco di Montereale inaugurato da poco. Mancava però l’illuminazione, più che mai necessaria anche per scongiurare atti vandalici. «Dopo un estenuante tira e molla con gli organi preposti, io e il sindaco Moreno Pieroni siamo riusciti a far ripristinare l’illuminazione del parco – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Tanfani in sopralluogo -. A gennaio sarà installato anche un impianto di videosorveglianza affinché un bene di tutti non venga deturpato da episodi di vandalismo».

agrturismo il gelso fabriano