Loreto, 12 posti di lavoro per i ragazzi dell’alberghiero in Erasmus

Si è da poco conclusa l'esperienza di alcuni studenti dell’“Einstein-Nebbia” nelle isole caraibiche di Turks and Caicos. «Hanno potuto migliorare le proprie competenze professionali e linguistiche, acquisire autonomia, flessibilità, accrescere autostima e fiducia in se stessi», spiega l'Istituto

I ragazzi dell'Erasmus
I ragazzi dell'Erasmus

LORETO – Dall’esperienza Erasmus sono nati posti di lavoro a tempo indeterminato in villaggi di lusso a cinque stelle in uno dei posti più belli del pianeta. Si è da poco conclusa la mobilità “Erasmus+Vet” nelle isole caraibiche di Turks and Caicos che ha coinvolto ragazzi dell’istituto “Einstein-Nebbia” di Loreto. Un paradiso terrestre, un luogo meta di un turismo balneare di nicchia e di altissima qualità dove resort a cinque stelle offrono servizi di grande livello coccolando i propri ospiti in un ambiente super esclusivo.

Un luogo da sogno dove otto ragazzi dell’istituto superiore “Einstein Nebbia” di Loreto, frequentanti il quarto e quinto anno sono stati accolti dal gruppo “Turks and Caicos collection” per un’esperienza di formazione professionale di un mese nei propri boutique resort all inclusive cinque stelle lusso dove l’ospitalità è davvero un valore.

«In quell’angolo di paradiso i nostri ragazzi hanno potuto migliorare le proprie competenze professionali e linguistiche, acquisire autonomia, flessibilità, accrescere autostima e fiducia in se stessi, vivere in un ambiente multiculturale e multirazziale, abbattere pregiudizi e barriere – dicono dalla scuola -. Non solo: il gruppo ha offerto proposte di lavoro a tempo indeterminato a ben 12 nostri studenti del settore cucina, pasticceria, sala/bar e ricevimento nei prestigiosi villaggi, anche il super esclusivo, l’Ambergris cay, costruito su un’isola privata raggiungibile solo con jet privati. Oggi sentiamo continuamente parlare di disoccupazione; noi siamo invece molto fieri di poter offrire posti di lavoro altamente qualificati in uno dei luoghi più belli al mondo».