Venerdì Santo, al via le sacre processioni a Loreto e Osimo

A Villa Musone di Loreto stasera, 19 aprile, a vestire i panni del Cireneo sarà l'arcivescovo Delegato pontificio di Loreto, monsignor Fabio Dal Cin, pronto come tutti i loretani alla sacra rappresentazione della “Morte del Giusto”. A Osimo il centro storico sarà chiuso per la processione del Cristo Morto

La morte del Giusto
La morte del Giusto

LORETO e OSIMO – Il Venerdì Santo viene celebrato con due grandi eventi in Valmusone. A Villa Musone di Loreto stasera, 19 aprile, a vestire i panni del Cireneo sarà l’arcivescovo Delegato pontificio di Loreto, monsignor Fabio Dal Cin, pronto come tutti i loretani alla sacra rappresentazione della “Morte del Giusto” che quest’anno è arrivata alla 42esima edizione.

La testimonianza ai piedi della croce per il 2019 è affidata all’attrice Beatrice Fazi. Promossa dalla parrocchia di San Flaviano di Villa Musone, coinvolgerà dalle 20.30, assieme ai circa 200 figuranti, l’intera città di Loreto la rappresentazione fedele ai testi sacri e realizzata per aiutare chi partecipa a condividere, attraverso la passione di Cristo, le sofferenze e i drammi dell’umanità contemporanea.

Quest’anno ci sarà uno speaker a guidare lo sviluppo della rappresentazione e un coro a commentare i passi come nello spirito della tragedia greca. La sacra rappresentazione è inserita tra le candidate, sulla base di un’iniziativa di Europassione per l’Italia cui è affiliata, a bene culturale immateriale dell’Unesco e il 6 scorso una sezione del cast (soldati e Pilato) hanno partecipato alla Passione dei Sassi a Matera.

Ieri, giovedì 18, è iniziato il Triduo pasquale in basilica e l’Arcivescovo ha voluto rimarcare il ricordo del pellegrinaggio del 25 marzo scorso di papa Francesco alla Santa Casa: «Da solo non basta. Occorre prendere sempre più coscienza della nostra consacrazione battesimale e sacerdotale – ha detto -. Il Papa ha affidato a Loreto l’esortazione rivolta ai giovani e adesso invito tutti a porre per iscritto suggerimenti e proposte che insieme si potranno attuare». Oggi, Venerdì Santo, giorno in cui la Santa Casa rimane chiusa, alle 17 è prevista la liturgia della Passione in basilica. Domani sera, Sabato santo, Veglia di Pasqua alle 22 e domenica di Pasqua alle 11.30 la messa solenne officiata dall’Arcivescovo.

La processione dei Sacconi a Osimo

Nella vicina Osimo invece stasera il centro storico sarà chiuso per la processione del Cristo Morto alle 20: 250 confratelli e consorelle della Confraternita della Pia Unione del Cristo Morto di Osimo, incappucciati con i tradizionali sacconi neri e coperti dai cappucci a punta, sfileranno in una città illuminata solo dalle fiaccole. A terminare il corteo ci sarà il cataletto del Cristo e la statua della Madonna in lacrime, coda del corteo che si muoverà con il sottofondo sordo delle “battistangole”, le tavole di legno che sostituiscono le campane. Adottate misure antiterrorismo per garantire la sicurezza agli spettatori: il dispositivo di ordine pubblico, di concerto tra Polizia e Comune, prevede varchi chiusi e varie postazioni sanitarie e di Protezione civile per lo più dislocate agli accessi del centro già dalle 18.