Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Loreto, il ministro Lamorgese accende la Lampada

È proprio il ministro dell’Interno ad accendere la lampada della preghiera per il mondo che sarà posta nella Santa Casa

Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese
Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese

LORETO – Il grande giorno per Loreto è arrivato. Oggi, 8 settembre, alle 9.30 nella Sala Macchi del Palazzo Apostolico si tiene una riflessione sul tema “La Casa come luogo di relazioni familiari costruzione della coesione sociale”, con gli interventi del professor Giovanni Maria Flick e del professor Gerardo Villanacci. Le conclusioni saranno affidate al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. La partecipazione al momento, interamente registrato e pubblicato sul canale YouTube del santuario “Santa Casa Loreto”, è riservata ai soli invitati. Alle 11.30 in santuario si svolge la celebrazione presieduta da monsignor Fabio Dal Cin, Delegato pontificio. E’ proprio il ministro dell’Interno ad accendere la lampada della preghiera per il mondo che sarà posta nella Santa Casa, sopra l’altare davanti all’effige della Beata Vergine. Segue alle 12.30 sul sagrato della basilica il saluto del Ministro dell’Interno. A conclusione la preghiera dell’Angelus e la benedizione dei velivoli dell’Aeronautica militare che sorvoleranno il santuario. La celebrazione della Santa Messa è trasmessa in diretta televisiva da VaticanMedia, RadioVaticana, Telepace, FanoTv.

Chi ha acceso la Lampada

Dall’8 settembre 1998, per volontà dell’allora arcivescovo di Loreto, ora cardinale Angelo Comastri, è stata accesa ogni anno la Lampada per l’Italia per mano di una personalità. Tra le tante che i loretani ricordano c’è stato, il primo anno, Nicola Mancino, presidente del Senato della Repubblica, nel 2002 il suo successore, l’onorevole Carlo Azeglio Ciampi, Giuliana Urbani, vedova del dottor Carlo Urbani, nel 2003, l’anno seguente un gruppo di giovani provenienti da Betlemme e nel 2012 Lorenzo Ornaghi, allora ministro per i Beni e le Attività culturali. Poi l’accensione è stata affidata ai giovani della comunità “Cenacolo” di Loreto. Nel 2020 il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e l’anno scorso i campioni mondiali Andrea Zorzi, pallavolista, e il ginnasta Carlo Macchini, che l’hanno accesa fisicamente, e in collegamento il ciclista Gianni Bugno, e l’allenatore Fabio Capello e l’ex cestista Dino Meneghin.