Centro Pagina - cronaca e attualità

Osimo

Loreto, la Giornata della Memoria riscoperta attraverso i libri

La città non rinuncia alla celebrazione e propone in alternativa un percorso bibliografico a tema che permetta ai giovani studenti delle terze medie di riflettere sui terribili fatti della Shoah

LORETO – L’attuale situazione pandemica non consente lo svolgimento di eventi in presenza come da consuetudine, ma la città di Loreto non rinuncia alla celebrazione della Giornata della Memoria e propone in alternativa un percorso bibliografico a tema che permetta ai giovani studenti delle terze medie di riflettere sui terribili fatti della Shoah. Per tutta la prossima settimana la Biblioteca Comunale ‘Attilio Brugiamolini’ mette a disposizione dei docenti delle classi terze della locale scuola media ‘L. Lotto’ un ricco ed articolato materiale bibliografico e filmografico che sarà possibile prenotare, prendere in prestito e condividere in classe insieme agli alunni.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dal Sindaco Moreno Pieroni e dal Consigliere delegato alla Pubblica Istruzione Maria Teresa Schiavoni, nella consapevolezza di quanto sia importante alimentare la memoria di ciò che è accaduto e sensibilizzare le nuove generazioni a riconoscere ed evitare un pericolo mai troppo lontano. «Anche in una situazione così particolare, ci è sembrato doveroso organizzare un percorso alternativo per celebrare la Giornata della Memoria – dice il sindaco Pieroni – un momento di sensibilizzazione importantissimo per i nostri ragazzi, che hanno anche l’occasione per riscoprire opere straordinarie di letteratura e filmografia».

«Non ritenevamo giusto che i nostri giovani venissero privati di un’esperienza così intensa e significativa come quella della Giornata della Memoriacontinua la Delegata alla PI Maria Teresa Schiavoni per questo abbiamo lavorato come amministrazione comunale insieme alla dirigente dell’Istituto Comprensivo ‘Solari, Luigia Romagnoli, e il responsabile della Biblioteca ‘Brugiamolini’ Alessandro Finucci, per creare una proposta bibliografica completa, multimediale e adatta anche ad altre fasce di età che volessero approfondire questo tema sia in classe che in famiglia con i propri genitori».

In effetti è davvero nutrito il bouquet di possibilità tra cui scegliere: si spazia dall’albo illustrato per i più piccoli, La portinaia di Apollonia di Lia Levi, alla storia personale di Louis Malle in Arrivederci ragazzi, dal classico Il bambino con il pigiama di John Boyne al recentissimo Scolpitelo nel vostro cuore di Liliana Segre. Ma ci sono anche graphic novel, saggi per i più grandi, opere enciclopediche e multimediali e film, quali Il pianista di Roman Polanski, Hotel Meina di Carlo Lizzani o il celeberrimo Schindler’s list di Steven Spielberg, che la biblioteca mette a disposizione e che gli insegnanti di qualsiasi ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria fino alla secondaria, potranno utilizzare nei tempi che ritengono più opportuni nell’arco della prossima settimana.